you reporter

I DECRETI

Ecco tutte le regole in vigore, aspettando il Dpmc

No al ballo: sconsigliati persino a casa propria. Previste multe anche fino a mille euro

Ecco tutte le regole in vigore, aspettando il Dpmc

09/10/2020 - 17:25

Mascherine anche all’aperto, pensa multe fino a mille euro; niente discoteche e - presto - stop anche alle feste private con più di 200 persone. Sono le regole in parte già stabilite dal governo, e in parte da adottare con il Dpcm atteso per la prossima settimana. E allora, facciamo un po’ di chiarezza.

Mascherina sempre addosso. Le protezioni vanno indossate quando si esce: la mascherina va tenuta alzata in qualunque luogo frequentato da altre persone, in strada, in città, ovunque. L’unica deroga è prevista nei luoghi in cui non è possibile incontrare altre persone.

Montagna e campagna. Se si passeggia all'aperto in posti isolati, da soli o in compagnia di persone conviventi, si può non indossare la mascherina. In tutti gli altri casi persiste l’obbligo.

Attività fisica. Altra accezione alla mascherina: l’attività fisica. Chi fa sport non ha l’obbligo di indossarla, ma deve rispettare la distanza di due metri dalle altre persone.

Bambini. In qualunque caso, i bambini sotto ai sei anni non sono tenuti a portare la mascherina. Sopra quest’età, invece sì: anche se in un’area giochi e in un parco, il bimbo deve portare la mascherina, a meno che non sia un posto isolato, senza altre persone se non genitori o conviventi.

In auto. Niente mascherina se si è da soli o con conviventi. Se si viaggi con altre persone invece è obbligatoria, così l’obbligo di far sedere dietro il passeggero non convivente.

A due ruote. Da soli in bici (o in monopattino) non serve la mascherina: in moto con dietro un’altra persona non convivente, invece, sì. Ovviamente se si incontrano altre persone, la mascherina serve.

Al chiuso. Mascherina obbligatoria anche nei luoghi privati, con persone non conviventi. Dunque, non soltanto in negozi, teatri, mezzi di trasporto e via dicendo: mascherina ovunque, a meno che non si sia con familiari conviventi.

Multe. Il decreto prevede sanzioni da 400 a mille euro a seconda della gravità. Qualunque pubblico ufficiale può comminare la multa, che la prefettura invierà poi a domicilio.

Feste private. Per ora sono ammesse, senza limitazioni se non distanziamento e mascherina (escluso al tavolo). Ma presto scatterà il limite di 200 persone, anche per matrimoni, battesimi e altre cerimonie.

Discoteche. Ballare resta vietato, ovunque: sia nei locali che nelle piazze. E’ raccomandato non farlo nemmeno nelle case private.

Isolamento. Possono esserci diverse circostanze per i quali è previsto l’isolamento: se la temperatura è superiore a 37,5° bisogna restare in casa e seguire le indicazioni del medico; se è richiesto il tampone e si è in attesa dell’esito; e se si è positivi. In questo caso, quarantena obbligatoria fino al doppio tampone negativo.

Contatti con positivi. Se si è entrati in contatto con una persona positiva bisogna restare in isolamento fiduciario per 14 giorni, fare il tampone e attendere l’esito, seguendo poi le indicazioni dell’Ulss.

Tampone. Il tampone viene richiesto dal medico di base: si può fare a casa, aspettando gli operatori, o recarsi nei luoghi preposti. In caso di esito positivo il paziente deve sottoporsi all’isolamento.

Viaggi. Consentiti tutti gli spostamenti in Italia. Tampone obbligatorio, invece, per chi torna da Francia, Spagna, Malta, Croazia, Regno Unito, Olanda, Belgio e Repubblica Ceca.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl