you reporter

ARIANO NEL POLESINE

Nasce la consulta per il turismo

Obiettivo, dare un maggiore impulso a un settore vitale per tutta l’area del Delta del Po

Nasce la consulta per il turismo

Il Comune di Ariano vara la nuova consulta del turismo. E, dopo averne approvato in consiglio comunale il regolamento, scrive a tutti gli operatori turistici del territorio per aprire le candidature per far parte del nascente organismo.

Secondo il regolamento stesso, infatti, la consulta è composta dal sindaco o da un suo delegato, senza diritto di voto; un rappresentante di consorzi di operatori turistici con almeno 20 associati; due rappresentanti della categoria delle strutture ricettive: alberghi, agriturismi e B&B; un rappresentante della categoria gestori della ristorazione; un rappresentante delle attività di guida o dei servizi turistici in genere; un rappresentante della Pro loco; e un rappresentante della Consulta delle associazioni che operi nel settore del tempo libero.

Il percorso che ha portato alla creazione della nuova consulta è iniziato nel giugno scorso. Poi, l’emergenza sanitaria che (purtroppo) stiamo ancora vivendo ha condizionato l’attività anche del Comune, che dunque soltanto di recente è arrivato ad approvare, in aula, il regolamento per il funzionamento della consulta stessa. “Ora - come scrive il sindaco Luisa Beltrame nella lettera agli operatori - il passaggio successivo per dar corpo alla nostra idea consiste nel costituire formalmente la consulta attraverso la nomina dei componenti, che avverrà una volta pervenute” le candidature. Sul sito del Comune, pertanto, saranno pubblicati i moduli per manifestare la propria adesione al nuovo soggetto.

“Fra gli obiettivi della consulta - si legge ancora nella missiva - in primo piano vi è la realizzazione e la promozione d’attività volte a valorizzare il territorio del Delta e quello di Ariano nel Polesine in modo particolare, il coordinamento delle stesse in accordo con la Pro loco e l’amministrazione comunale al fine di coordinare e razionalizzare le risorse e le energie, oltre alla costruzione di un tavolo di lavoro a cui possano sedere tutti quegli operatori che scambiandosi notizie ed informazioni, condividendole con tutti gli attori interessati, possano migliorare i servizi delle proprie imprese e contribuiscano nel dare un maggiore impulso ad un settore vitale per tutta l’area del Delta”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl