you reporter

Lutto

Si è spento Donà, grande imprenditore del mobile

Gianpiero Donà aveva 90 anni. Ha valorizzato Albarella e arredato in Africa le case di capi di Stato, cardinali e ambasciatori

Addio al grande imprenditore del mobile

Gianpiero Donà con il papa emerito Benedetto XVI

Gianpiero Donà se n’è andato in silenzio, un mese fa, in un giorno pieno di pioggia. Aveva 90 anni. E’ stato un grande, geniale imprenditore. Un uomo pieno di idee, di energie, sempre con un “piede nel futuro”. 

Una vita romanzesca, quella di Gianpiero. Nato a Porto Tolle, il padre Guido, originario di Porto Levante, nei primi anni del ‘900 studia ebanisteria a Venezia e poi apre una falegnameria a Ca’ Tiepolo di Porto Tolle. Guido sposò Fanny. La famiglia crebbe subito, nacquero quattro figli: Gianpiero, Renato, Sandra e Lella.

Siamo negli Anni 40 e a Porto Tolle ci sono cinque piccole aziende che costruiscono e vendono mobili per la casa. Gianpiero, che ha il “pallino” dell’arredamento, quando compie 20 anni va Milano con il suo fraterno amico Alberino Callegarini, gestore dell’edicola del paese, alla Fiera del Mobile. Folgorato dai mobili, nel 1966, si trasferisce a Contarina (oggi Porto Viro) e apre un moderno mobilificio.

L’attività va bene, la famiglia aumenta. Nascono i gemelli Piergiorgio e Gianfranco, poi Guido e Mariangela. Alla fine degli Anni ‘60 conosce alcuni funzionari di società svizzere: cercano soci per finanziare la costruzione di ville nell’Isola di Albarella. Occasione d’oro: Gianpiero diventa socio e per lui si aprono nuovi mercati. Arreda (e valorizza) le case e gli studi dell’ “isola dei manager”. Abitazioni splendide, eleganti piscine, bel mondo. 

In Gabon, dove tutti lo chiamo “Pierò”, impara presto il francese e conosce il cardinale Bernardin Gantin. Diventano amici, l’alto prelato lo invita ad andare a lavorare anche in Benin. Altra buona opportunità. L’azienda dei Donà costruisce mobili per scuole, chiese e arreda anche grandi alberghi. In uno di questi, lo Sheraton, allestisce una suite imperiale per il presidente francese Jacques Chirac.

Il servizio completo domani 19 ottobre sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl