you reporter

ROVIGO

Smog: verso il blocco del traffico per i diesel Euro 4

Quattro sforamenti consecutivi, con dati in costante peggioramento

Smog oltre i limiti consentiti,  si avvicina il blocco del traffico

E' stato rilevato anche il quarto giorno consecutivo di sforamento, a Rovigo, dei limiti fissati per la concentrazione di polveri sottili (dannose per l'uomo) nell'aria del capoluogo. Un dato non solo costante, ma che vede anche la quantificazione della concentrazione in costante aumento, da martedì 20 a venerdì 23 ottobre. Ci sono già, quindi, tutti i requisiti per accendere il secondo livello di allerta, che dispone lo stop ai veicoli diesel Euro 4, con deroghe ai mezzi commerciali.

Per il momento, comunque, la misura non entrerà immediatamente in vigore, alla luce del sistema - piuttosto cervellotico - per cui è previsto che Arpav, pur monitorando e comunicando in diretta ogni giorno i dati relativi al Pm10, li "validi", ossia conferisca loro l'ufficialità, unicamente al lunedì e al giovedì. Si dovrà quindi attendere lunedì 26 per capire cosa accadrà e se, nel frattempo, vi sarà almeno un giorno "in regola", che interrompa la serie negativa, non verranno attivate limitazioni.

Intanto, salgono a 52 i giorni dall'inizio dell'anno in cui sono stati rilevati sforamenti. Dovrebbero essere al massimo 35. Non a caso, Rovigo, nonostante le ridotte dimensioni, è una delle città che, negli ultimi 10 anni, ha fatto peggio su questo fronte. Un serio problema, in primo luogo di salute pubblica, oltre che ambientale, per il quale, però, al momento non si vedono soluzioni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl