you reporter

CORONAVIRUS E SPORT

Anche lo sport scende in piazza contro il nuovo Dpcm

La protesta organizzata in piazza Vittorio alle 18.30 di sabato

Taschin ci ripensa: “Non dico no...”

Il delegato provinciale del Coni, Lucio Taschin

Credo sia superfluo dire che gli ultimi provvedimenti del Governo relativi allo Sport, ammesso che siano gli ultimi, penalizzano fortemente tutto il settore. Sia che si tratti di una palestra, di una piscina, di una Asd o in generale di tutto il comparto per lo Sport”. Con queste parole il delegato provinciale del Coni Point Rovigo, Lucio Taschin, interviene per presentare la manifestazione denominata “Lo Sport non ci sta” indetta per sabato 31 ottobre 2020, alle ore 18.30 in Piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo.

“Abbiamo un gap da colmare importante su tutto il territorio nazionale sul ruolo vero dello sport, non c'è dubbio - commenta Taschin - I problemi dello Sport, e lo scrivo appositamente con la S maiuscola, non nascono ora con il Covid ma sono generati dall’assenza in Italia di una vera e propria cultura dello stare bene. E questo si riflette su quanto deciso nell'ultima settimana e probabilmente su quanto verrà deciso da qui in avanti. Non discutiamo sull'emergenza in corso, ci mancherebbe. Abbiamo rispetto soprattutto di chi sta male fisicamente, ma anche di chi sta male dal punto di vista professionale, compreso chi opera nel mondo dello Sport”.

“Dobbiamo fare chiarezza – continua il delegato del Coni Point Rovigo - Sto notando confusione anche nei provvedimenti e nelle decisioni delle federazioni sportive che di certo non aiutano chi per noi è più importante, ovvero i ragazzi e le ragazze che vogliono fare sport in sicurezza e le famiglie a cui da sempre, come istituzione, ci rivolgiamo per incrementare la pratica sportiva tra i giovani. Invito tutti gli interessati a ritrovarci domani in piazza per un confronto assolutamente civile, indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento sociale, per far capire che dall'inizio della pandemia lo Sport ha avuto comportamenti responsabili e ha maturato una consapevolezza che solamente chi come noi è abituato a fare sacrifici può avere”.

La manifestazione, organizzata dal Coni Point di Rovigo e autorizzata dalle autorità competenti, ha ricevuto anche l’appoggio dell’assessorato allo sport del Comune di Rovigo; l’assessore Erika Alberghini si è detta disponibile a incontrare una delegazione dei manifestanti presso la sede municipale per ascoltare e raccogliere le varie istanze.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl