you reporter

AMBIENTE

Moria di pesci nello scolo, è allarme inquinamento

Intervento nello scolo della ciclabile: polizia provinciale, pompieri, Arpav e Acquevenete sul posto

Moria di pesci nello scolo, è allarme inquinamento

L’allarme è scattato questa mattina, dopo le chiamate di alcune persone che, a passeggio sulla ciclabile tra la stazione ferroviaria e il Censer, hanno notato lo stato di forte sofferenza del pesce dello scolo Rezzinella, oltre ad alcuni esemplari già morti. Era evidente, in particolare, la presenza di pesci che emergevano con tutta la testa, boccheggiando alla ricerca di ossigeno; una immagine piuttosto triste, alla quale si assiste spesso nei corsi d’acqua inquinati o con ridotta presenza di ossigeno.

Immediato l’intervento della Polizia provinciale, sempre pronta ad accorrere a tutela dell’ambiente e dei vigili del fuoco. L’impressione è stata quella di essere di fronte a un serio episodio di inquinamento dell’acqua, come se uno scarico avesse contaminato le acque.

Da qui l’arrivo, anche, del personale di Arpav, l’Agenzia regionale che si occupa della protezione dell’ambiente, del Consorzio di bonifica e di Acquevenete. In particolare, i tecnici di Arpav hanno eseguito alcuni campionamenti dell’acqua, per capire cosa possa essere accaduto. Ora, saranno le analisi a chiarire quali sostanze possano essere confluite nello scolo, provocando la morte di alcuni pesci.

Anche a occhio nudo, è apparsa la presenza di qualcosa di strano, nelle acque dello scolo, come una pellicola a pelo d’acqua.

I vigili del fuoco, da parte loro, hanno individuato uno scarico che potrebbe avere convogliato sostanze nel canale. Si tratta, ovviamente, di una ipotesi. Inoltre, si dovrà capire per quale motivo si trattasse, ieri mattina, della prima volta in cui si manifestava un episodio di questa portata.

La zona, infatti, è molto frequentata, da parte di persone che passeggiano, corrono, vanno in bici, o semplicemente utilizzano la ciclabile come veloce collegamento tra il centro e la zona di Censer e Aliper, ma anche come strada per raggiungere celermente, in bici, la zona di Granzette.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl