you reporter

LA SEGNALAZIONE

Malato di cuore, visita rinviata a data da destinarsi

L’Ulss 5 Polesana replica: “Tutte le attività di libera professione sono state sospese in Veneto”

Malato di cuore, visita rinviata a data da destinarsi

Aveva una visita cardiologica programmata ormai da un anno, avrebbe dovuto effettuarla il 30 novembre prossimo, ma gli è stato comunicato che è stata rinviata a data da destinarsi. La segnalazione arriva da un rodigino che ha segnalato la sua vicenda alla Regione Veneto (governatore Zaia e assessore alla Sanità Lanzarin), al direttore generale dell’Ulss 5 Polesana Antonio Compostella, e pure al ministro della Salute Speranza e al presidente del Consiglio dei ministri Conte.

“Stante la difficile situazione dovuta alla pandemia, ritengo che tale provvedimento oltre ad essere poco efficace nella limitazione del contagio da Covid-19, risulta estremamente dannoso e quanto mai pericoloso per i cittadini assistiti che si avvalgono di un professionista di fiducia, a pagamento, per la prevenzione dalle conseguenze relative alle patologie di cui purtroppo soffrono” la riflessione del rodigino.

“Nello specifico segnalo che essendo affetto da grave patologia cardiologica necessito di visite ed esami preventivamente programmati nel tempo - spiega - tanto che già nel lontano 3 dicembre 2019 avevo fissato un appuntamento per una visita cardiologica con il professionista che mi segue e di mia fiducia, che svolge attività libero professionale in ambito ospedaliero”.

“Solo oggi (giovedì scorso ndr) vengo gentilmente informato dalla mia Asl di competenza che la mia visita già programmata da un anno per il prossimo 30 novembre è stata rinviata a data da destinarsi - prosegue - tra l’altro non mi vengono fornite ipotesi su eventuali futuri appuntamenti o riprogrammazioni della stessa”.

“Pur comprendendo la grave situazione della sanità in emergenza Covid, che nel Veneto per fortuna pesa meno che in altre realtà - sottolinea - segnalo che sarebbe a mio modo di vedere più rispettoso della vita dei cittadini pazienti rivedere quanto prima tale provvedimento che sta creando dissapori e disservizi. Non credo, ma non ho modo di verificare che le visite dei professionisti in questione vadano a pesare sulla situazione complessiva della realtà degli ospedali nella battaglia al Covid, ma se fosse così sarebbe molto grave ed evidentemente potrebbe essere spunto per una attenta riflessione sulla sanità che viene garantita ai cittadini e al territorio”.

“Credo che sia ben noto a tutti il principio ed il criterio di fiducia paziente, medico curante, non credo come mi è stato detto telefonicamente che se ho una urgenza mi debba recare dal mio medico di base - aggiunge il rodigino - il quale valuterà se prescrivermi una visita con alta priorità d’urgenza, non mi sembra che questo sia il modo giusto di agire in epoca Covid o rientri nella a voi ben nota e sbandierata ‘fare prevenzione’”.

“Ritengo invece sia proprio questo il momento per dimostrare che ai cittadini, nonostante tutto, nonostante il Covid - conclude - vengono garantiti alti livelli di efficacia ed efficienza del servizio sanitario nazionale, iniziando con il mantenere fede alle visite programmate”.

A stretto giro è arrivata la nota esplicativa dell’Ulss 5 Polesana. “La visita in oggetto era in regime di libera professione intramoenia - la spiegazione - come noto, tutte le attività di libera professione intramoenia sono state sospese in tutte le aziende Ulss del Veneto in base alla nota regionale numero 474775 del 6 novembre 2020. Al signore era comunque stata data disponibilità a prenotare la visita in regime di Sistema sanitario nazionale, previa esibizione di una impegnativa del medico curante e secondo la priorità indicata in tale impegnativa. Le attività cardiologiche in regime Ssn sono, infatti, tutte garantite”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl