you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Polesine virtuoso, e non ci sono i "furbetti del vaccino"

E domenica si parte già con i primi richiami. Possibile l'anticipo delle vaccinazioni per gli over 80

Polesine virtuoso, e non ci sono i "furbetti del vaccino"

"Non siamo mica a Modena...". Lo dice con un sorriso, quasi se lo lascia scappare, il direttore generale dell’Ulss 5 Antonio Compostella, se gli si chiede se tra i 6.129 vaccinati (il dato è di lunedì sera) c’è anche qualche "furbetto", parente o amico di qualcuno, che si è infiltrato tra gli "aventi diritto". Invece no: a Rovigo (e più in generale in Veneto) questo fenomeno pare non esserci, anche se i Nas, in quasi tutta Italia, stanno cercando di vederci chiaro.

Del resto, i numeri lasciano poco spazio a dubbi o interpretazioni. Sono - appunto - 6.129 i vaccini fatti in Polesine, a cui ne andranno aggiunti altri 160 messi in calendario per la giornata di ieri, nelle case di riposo. Di questi, 3.401 sono stati fatti a personale sanitario dell’Ulss (medici, infermieri e Oss, ma anche tecnici), delle strutture accreditate, ai medici di medicina generale, guardia medica e Usca. Altri 1.332 sono stati fatti agli ospiti delle Rsa polesane, a cui vanno sommati quelli fatti a 1.314 operatori delle stesse case di riposo (è scesa al 10% la quota di lavoratori che hanno rifiutato la puntura). Restano 82 vaccini dedicati a personale non sanitario: "Si tratta di persone impiegate nella catena dell’assistenza anziani all’interno delle Rsa, come i dipendenti delle cooperative", specifica Compostella. Dunque, nessun furbetto. E vaccinazioni che vanno avanti tutta. Al punto che domenica inizieranno già i richiami per i primi 40 vaccinati, quelli del Vaccination day del 27 dicembre scorso.

"Siamo più avanti rispetto a tutte le altre provincie del Veneto - dice Compostella - entro due giorni avremo concluso il primo giro di vaccinazioni in tutte le strutture per anziani". Al punto che si può ipotizzare un anticipo (a inizio febbraio?) della vaccinazione della popolazione over 80. Ai sindaci (convocati per oggi) il compito di trovare le strutture idonee per la vaccinazione di massa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl