you reporter

COMUNE

Commercio, presto arriveranno altri aiuti

L’assessore Bernardinello: “Entro fine mese saranno distribuiti i soldi già erogati”

Commercio, presto arriveranno altri aiuti

Il soccorso al commercio rodigino da parte del Comune di Rovigo non si ferma agli 844.300 euro erogati entro fine anno per il settore in forte crisi. L’assessorato diretto da Patrizio Bernardinello sta preparando una terza tranche di aiuti per un totale di 269mila euro. “Li metteremo in campo intorno al 15 di febbbraio - annuncia l’assessore - Gli uffici stanno studiando come distribuirli. L’idea sarebbe quella di distribuire buoni shopping, per dare anche vivacità al commercio. Tuttavia dobbiamo anche valutare l’andamento epidemiologico, perché se andiamo incontro ad altre chiusure, rischiamo di non essere efficaci”.

Il bando del commercio di fine anno, ha addirittura più che triplicato, per alcuni esercizi commerciali che avevano aderito, il bonus una tantum ricevuto, da 500 a 2.100, per chi aveva sede legale a Rovigo. Questi aiuti saranno erogati a fine mese, dunque durante la prossima settimana. “Ho raccolto commenti positivi per questa iniziativa - dice Bernardinello - C’è stata la fortunata coincidenza di maggiori disponibilità per il Comune, anche rispetto al numero di aderenti, per cui l’aiuto è stato consistente”.

Delle 1200 attività circa stimate dal Comune di Rovigo, sono state 511 quelle che hanno ricevuto il beneficio. Di queste ben 368, avendo anche la sede legale a Rovigo città, oltre che al negozio, sono arrivate ad ottenere 2,100 euro, mentre 143 hanno ottenuto un ristoro di 500 euro.

Da tempo si pensa di unire la necessità di alimentare e animare la piazza commerciale di Rovigo e allo stesso tempo di agevolare le famiglie rodigine. La formula del bonus shopping è stata più volte tentata dall’assessorato al Commercio e dai distretti del Commercio, ma non è stata ancora messa in campo. Consentirebbe alle famiglie destinatarie, o agli studenti (si pensava anche a questa categoria), di avere una possibilità in più per comprare beni necessari, anche in questo momento di forte crisi per le casse familiari. Nello stesso tempo ne beneficerebbero i commercianti, e la piazza di Rovigo.

Con la chiusura dei bar e dei ristoranti, anche molti negozi, sebbene aperti, fanno fatica ad attirare clienti, visto che è venuto a mancare il passeggio e la consuetudine di fare shopping anche in compagnia, dopo aver preso un caffé al bar.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl