you reporter

OPERE PUBBLICHE

Abbazia, ok alla continuazione dei restauri

E’ stato recentemente approvato il progetto esecutivo dei lavori di recupero della Vangadizza

Abbazia, ok alla continuazione dei restauri

Via libera alla continuazione dei restauri dell’abbazia della Vangadizza. È stato recentemente approvato il progetto esecutivo dei lavori di “Recupero del complesso monumentale dell’abbazia della Vangadizza - Recupero e riqualificazione degli spazi adibiti a Sodalizio Vangadiciense e Crab”. Un’iniziativa che, secondo le tempistiche previste, dovrebbe prendere il via già nei prossimi giorni e che va a continuare l’importante opera di restauro del monumento-simbolo di Badia Polesine, culminata a fine estate con l’inaugurazione della nuova biblioteca civica Bronziero negli spazi “ritrovati” della Vangadizza. Stando al cronoprogramma da poco reso noto dagli uffici di piazza Vittorio Emanuele II, infatti, dopo la validazione del progetto esecutivo e l’affidamento dei lavori, nel mese di febbraio è in agenda l’inizio dei lavori, che prevedono una tempistica totale di circa 120 giorni. Al termine degli interventi, stimato per il prossimo giugno, seguiranno il collaudo dei lavori e la rendicontazione, in modo tale da concludere la procedura entro la fine dell’estate.

L’amministrazione comunale ha dato indicazioni per la predisposizione del progetto riguardante il recupero del complesso monumentale dell’abbazia della Vangadizza quale luogo per riqualificare il patrimonio comunale, con un intervento di riqualificazione degli spazi del Sodalizio Vangadiciense e del Centro ricreativo anziani badiesi - si legge nel documento diffuso dagli uffici comunali - È stato incaricato il raggruppamento temporaneo Vio/Fassina di Venezia, nella persona dell’architetto Giovanni Vio in qualità di capogruppo, per la redazione del progetto esecutivo, direzione dei lavori, contabilità, coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori e certificato di regolare esecuzione”.

L’intervento ha un importo complessivo di 246mila euro e sarà finanziato per 188.513,18 euro da un contributo Avepa, per 20mila euro da un contributo della Fondazione Cariparo, e per i restanti 37.486,82 euro da fondi propri di bilancio.

Scorrendo i dettagli del progetto, si possono estrapolare i futuri principali interventi previsti all’abbazia della Vangadizza: la “fetta” più grossa della cifra a disposizione sarà impiegata per effettuare opere edili, di restauro, impiantistiche, elettriche e di consolidamento, ma saranno comunque previste delle somme per portare a termine lavori agli impianti idraulici e meccanici e per l’acquisto di serramenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl