you reporter

TRIBUNALE

Direttore rimosso, nessun reato

Ecoambiente, si chiude il “caso Romanello”. Assolti tutti i membri del vecchio cda

Direttore rimosso, nessun reato

Tutti assolti. Si chiude in questa maniera, con la assoluzione piena di tutte le persone finite a processo, una vicenda giudiziaria legata al tormentato mondo della gestione dei rifiuti in Polesine e in particolare alla posizione dell’ex direttore Giuseppe Romanello. Vicenda nata - tra fine 2016 e inizio 2017 - a seguito dell’esposto che era stato presentato proprio da Giuseppe Romanello, ex direttore generale di Ecoambiente, la società che, in Polesine, cura la raccolta dei rifiuti e il loro conferimento in discarica.

Romanello aveva presentato l’esposto a seguito della sua rimozione da direttore e da responsabile della prevenzione della corruzione e di responsabile della trasparenza. La sentenza è arrivata nella mattinata di lunedì 22 febbraio, dai giudici del Collegio di Rovigo.

A giudizio, con l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio, erano finiti il commissario liquidatore del Consorzio Rsu Pierluigi Tugnolo e i componenti dell’allora Cda di Ecoambiente: il presidente Alessandro Palli; l'amministratore delegato Ivano Gibin; e la consigliera Alice Casetta. A difenderli, gli avvocati Marco Vassallo, Mario Barioli e Stefania Tescaroli.

In sostanza, l’assoluzione deriva dal fatto che la recente normativa , ridisegnando i contorni del reato di abuso d’ufficio, uno dei più generici e ampi previsti dal Codice penale, ne ha ristretto l’estensione, non consentendo in alcun modo - ad avviso di giudici, oltre che delle difese - la sua applicabilità al caso in questione.

Doveroso precisare come, già all’esito delle indagini sull’esposto, la Procura avesse domandato l’archiviazione, non ravvisando, dopo tutte le valutazioni del caso estremi di responsabilità penale. Questa richiesta, però, era stata opposta, come la procedure consente di fare, da Romanello, ossia dalla presunta parte offesa. Ci si era quindi trovati di fronte al giudice per le indagini preliminari, e da qui al processo.

Questa le genesi del procedimento penale, radicatosi di fronte ai giudici del Collegio di Rovigo e che, nella mattinata, ha vissuto il proprio epilogo con la piena assoluzione da parte del giudice di tutti gli imputati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl