you reporter

FICAROLO

Ora spunta la ciclabile fantasma

Arrivano le lettere che intimano lo sgombero, “ma non si sa nulla di questo progetto”

Ora spunta la ciclabile fantasma

25/02/2021 - 22:16

Nei giorni scorsi i consiglieri di minoranza Eveleen Bonfatti, Marco Martini e Manuela Nicoletti, hanno fatto protocollare agli uffici comunali una interrogazione per quanto riguarda la “Pista ciclabile su Fossa Marchesana”, indirizzata al sindaco Fabiano Pigaiani. “In questi giorni sono pervenute ad alcuni cittadini, residenti e proprietari di immobili in via Gramsci con proprietà prospiciente alla comunemente conosciuta ‘Fossa Marchesana’, alcune raccomandante datate 10 febbraio 2021, che intimavano lo sgombero di un’ipotetica area occupata in tempi non precisati – si legge nel documento sottoscritto dai consiglieri - Premesso che non si intende discutere dell’opportunità odierna dell’infrastruttura nel nostro paese; questa opera non è mai stata annunciata in questi ultimi consigli comunali e il progetto non è mai stato presentato all’assemblea”.

Una maniera di agire, insomma, che dai consiglieri comunali di minoranza viene avvertita come decisamente inusuale.

“Riteniamo - prosegue infatti il loro documento - che questa procedura di comunicazione sia stata di natura intimidatoria e ancorché scorretta – continua la minoranza consiliare - Perché seppur vero che qualcuno ha usufruito, con il benestare o il silenzio assenso generale di tutti, di porzione di terreni di non proprietà abbandonati è anche vero che i residenti e proprietari, in questi anni, hanno notevolmente contribuito al mantenimento e alla pulizia dell’intera area”.

“Inoltre - prosegue la segnalazione - l’effettuazione dello sgombero presuppone per allcuni una serie di adempimenti burocratici che implicano l’affidamento di queste procedure a dei professionisti con conseguenti oneri e aggravi economici. L’attivazione di questi processi può portare ad avere tempi di sviluppo imprecisati (se poi intercorressero contenziosi o similari la tempistica si dilaterebbero a dismisura) per qualsiasi motivo, mettendo ulteriormente in difficoltà i proprietari a prescindere dalla loro volontà. Pertanto, riteniamo opportuno che in questi casi si debba procedere con l’attivazione di un percorso condiviso che possa conciliare le esigenze di progetto con quelle che sono le tempistiche e le modalità per la sistemazione dell’area”.

Infine, la richiesta al sindaco e all’amministrazione comunale.

“Le chiediamo quindi - chiude l’appello - di organizzare un’assemblea, reale o virtuale, con gli interessati, in modo da illustrare le esigenze progettuali e raccogliere le istanze, per poi procedere ad un adeguamento complessivo dell’intero progetto e di riferire in merito alla sua scelta nel prossimo Consiglio Comunale, ai sensi dell’art. 48 del Regolamento del Consiglio stesso, oltre alla prevista risposta scritta”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl