you reporter

ORRORE A SANT’APOLLINARE

Il 17enne per ora rimane in carcere

La compagna, interrogata, parla per tre ore col pubblico ministero

Il 17enne per ora rimane in carcere

Il sopralluogo di polizia scientifica al campo nomadi

26/02/2021 - 20:57

Ha parlato per circa tre ore, la 26enne arrestata, assieme al compagno di 17 anni, per l’omicidio del padre di lui, Eddis Cavazza, 45 anni, commesso nella serata del 4 febbraio scorso al campo nomadi di Sant’Apollinare.

La Procura contesta a entrambi il reato di omicidio premeditato. Il 17enne avrebbe, secondo questa ricostruzione, colpito il genitore con un fendente mortale di machete, mentre la compagna lo avrebbe aizzato in questo intento e avrebbe acquistato i due machete gemelli; col suo, poi, il giorno dell’omicidio, avrebbe minacciato gli altri familiari, per impedire che portassero soccorso al 45enne poi ucciso. Questa, perlomeno, la ricostruzione dell’accusa, basata sulle indagini del personale della squadra mobile. Del tutto diversa la ricostruzione della 26enne, difesa dall’avvocato Sandra Passadore di Adria, e del 17enne, seguito dall’avvocato Alberto Zanner di Dolo. Il ragazzo era già stato interrogato nei giorni scorsi, la 26enne lo ha fatto ieri, in carcere a Verona. Ha negato ogni premeditazione e ha spiegato di non avere assistito all’omicidio. Quest’ultimo, a quanto detto dal 17enne, sarebbe il tragico esito di una lite, non certo qualcosa di premeditato.

La 26enne ha parlato col pubblico ministero per circa tre ore. Contestualmente, la difesa ha presentato un ricorso al Tribunale del Riesame, per lei, per ottenere la libertà o una misura meno afflittiva rispetto al carcere. Una richiesta analoga era stata avanzata dalla difesa del giovane, ma è stata rigettata: per ora, quindi, il 17enne resta in carcere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl