you reporter

ADRIA

Vigili a presidiare il municipio, l'opposizione resta fuori

Impedito l’accesso a quattro consiglieri comunali e ai due rappresentanti di Adriashopping

Vigili a presidiare il municipio, l'opposizione resta fuori

27/02/2021 - 00:09

Palazzo Tassoni superblindato ieri pomeriggio in vista dell’incontro tra il sindaco Omar Barbierato e una delegazione di commercianti sulla situazione del senso unico di riviera Matteotti. Quattro agenti della polizia locali, tra i quali il comandante e il suo vice, hanno presidiato l’ingresso del municipio affinché entrassero solo le persone che avevano ricevuto l’invito e che avevano dato conferma.

A vegliare sulla correttezza degli ingressi il segretario generale del comune Gianluigi Rossetti. All’incontro hanno partecipato Roberta Strozzi, promotrice della petizione e della raccolta firme contro il senso unico, e altri tre operatori, uno dei quali si è fatto rappresentare da un legale. Gli altri quattro con possibilità di accesso non sono potuti andare perché l’orario (alle 14, ndr) è risultato in contrasto con gli impegni lavorativi. Lasciati fuori, perché non ufficialmente invitati, due commercianti Laura Farinelli e Patrizia Osti in rappresentanza di Adriashopping.

Porte sbarrate anche per quattro consiglieri comunali: Massimo Barbujani, Paolo Baruffaldi, Emanuela Beltrame e Giorgia Furlanetto investiti dagli stessi commercianti della zona, insieme agli altri della minoranza, di portare le loro istanze all’attenzione di sindaco e giunta.

Nonostante il sindaco avesse dato disponibilità per la presenza di otto persone, alla fine in sala consiliare erano solo in quattro: quindi c’era posto per qualcuno bloccato all’ingresso. A fianco di Barbierato il vicesindaco Wilma Moda con delega al commercio ed Enrico Bonato, consigliere comunale con delega alla viabilità. Il sindaco ha ribadito che il provvedimento è stato preso per motivi di sicurezza e che la sperimentazione andrà avanti per il periodo previsto, ovvero fino al 7 maggio. Poi si faranno le dovute valutazioni.

“Solo una perdita di tempo e mancanza di volontà di ascoltare le nostre ragioni”, il pensiero generale dei commercianti, alquanto delusi, all’uscita dall’incontro. “Credo che una cosa del genere non si verifichi da nessun’altra parte in Italia – sbotta Baruffaldi, capogruppo della Lega – ancora una volta ci viene impedito di svolgere il ruolo per il quale i cittadini ci hanno eletti. Non c’è motivo per cui il sindaco ci abbia impedito di entrare, addirittura chiamando l’intervento della polizia locale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl