you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Rifornimenti certi, ora la campagna vaccinale decolla

L'accelerazione è cominciata domenica 7 marzo al Censer

Lunghe code, ieri, al Censer per sottoporsi alla campagna di vaccinazione contro il Covid. C’era davvero tanta gente, in mattinata, nel grande piazzale della fiera di Rovigo: tutti disciplinatamente in coda, con mascherina d’ordinanza, aspettando il proprio turno per ricevere il vaccino.

Non soltanto anziani: ieri, infatti, era la volta di chi rientra nelle categorie per le quali è previsto un accesso prioritario alla vaccinazione, a causa del rischio connesso con l’attività professionale. Principalmente forze dell'ordine, la cui vocazione, ossia l'aiuto, il soccorso e la tutela della cittadinanza, le espone maggiormente al contatto con gli altri e, quindi, al rischio del contagio.

Anche nella giornata di lunedì 8 marzo, al Censer, l'attività sarà intensa: è in programma l’inizio della campagna vaccinale sul personale scolastico dell’intera provincia: sono già 2.500 i docenti in lista per ricevere l’immunizzazione, nei vari centri vaccinali allestiti in Polesine.

Intanto, arrivano buone notizie, a livello polesano, regionale e nazionale, per l'andamento della campagna vaccinale: finalmente paiono esserci certezze sull'approvvigionamento delle dosi, tanto che si è deciso, proprio in virtù di questa sicurezza di fondo, di cominciare a utilizzare tutte le dosi a disposizione per la prima inoculazione, confidando poi che le scorte per il richiamo ci saranno senza alcun dubbio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl