you reporter

IL CASO

In pulmino a distanziamento zero

I mezzi viaggiano con i finestrini aperti anche con temperature basse, per far circolare l’aria

In pulmino a distanziamento zero

11/03/2021 - 20:47

Bambini delle scuole elementari stipati nei sedili in pulmini troppo piccoli. E a Boara Pisani monta la protesta. La questione riguarda la sicurezza dei più piccoli, che utilizzano il servizio scuolabus per raggiungere le lezioni. Secondo le famiglie, i pulmini non sono anche abbastanza capienti. Un problema non da poco, soprattutto in tempo di Covid quando il distanziamento sociale è fondamentale.

Se infatti i giovani alunni, a scuola, mantengono le distanze interpersonali per evitare possibili episodi di contagio, queste si annullano subito prima dell’inizio delle lezioni e subito dopo il termine delle stesse: quando, insomma, gli alunni salgono a bordo dei pulmini dove, secondo le famiglie, sono letteralmente stipati nei sedili, uno di fianco all’altro.

Non è tutto: per far circolare l’aria all’interno dei mezzi, che sono vetusti e non dotati di sistema di condizionamento, gli autisti tengono i finestrini aperti durante l’intero viaggio, per poter così assicurare il ricambio d’aria necessario a prevenire il possibile contagio. Il tutto, però, anche quando le temperature sono molto basse, con conseguenti problemi di salute per i bambini stessi.

La lista delle lamentele delle famiglie non finisce qui. Nel mirino, infatti, anche la messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale pericoloso davanti alle scuole medie ed elementari, dove, proprio la scorsa settimana, si è sfiorato un incidente. Una situazione potenzialmente esplosiva.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl