you reporter

TAGLIO DI PO

“In quella via coi bus non si vive”

Layla Marangoni segnala questa e altre situazioni difficili al primo cittadino e chiede soluzioni

“In quella via coi bus non si vive”

17/03/2021 - 22:16

 Layla Marangoni , capogruppo della Lista Civica “Per Taglio di Po uniti con Layla Sindaco”, ha presentato un’interrogazione al sindaco Francesco Siviero per porre alla sua attenzione alcuni problemi.

Nel documento Layla scrive: “Taglio di Po purtroppo soffre di una scarsa manutenzione del manto stradale, che tanto causa problemi ai cittadini, soffre la scelta di sensi unici posizionati a caso, soffre di una piazza ricostruita che, oltre a togliere parcheggi, obbliga chi la percorre a manovre da gimkana. Inoltre è stato creato sulla piazza, adiacente al Comune, uno spazio abitualmente occupato senza rispetto da ragazzi con motorini e schiamazzi a tutte le ore”.

“A tutto questo - prosegue la segnalazione di Marangoni - si aggiunge un grave problema, causato dalle corriere di linea che attraversano varie vie del paese. Una di queste è la via Marco Polo, in pieno centro del paese, dove il passaggio dei pullman inizia già alle 5.30-6 del mattino, causando incredibile rumore per chi ancora riposa, ma la cosa che più preoccupa sono le vibrazioni che questi mezzi pesanti causano alle abitazioni”.

“Frequenti, ormai - segnala guida dell’opposizione - le strutture danneggiate a causa di danni, sia strutturali che economici, per il loro ripristino. Gli abitanti della via hanno denunciato più volte, e da tempo, il problema all'amministrazione comunale, anche con sollecito di un avvocato, ma a tutt'oggi nessuno si è mai degnato di dare neppure la più semplice risposta”.

E Marangoni incalza: “Oltre ai pullman, c’è anche la spazzatrice con il suo rumore, che inizia la sua funzione alle 5.30 del mattino (basterebbe ritardare almeno di un'ora l'inizio lavori) e, per concludere, il passaggio e scorribande di motorini a tutte le ore del giorno, senza mai nessun controllo”.

E conclude rivolgendo un invito al primo cittadino: “Egregio sindaco, gli abitanti di Via M. Polo ormai sono esasperati e da cittadini tagliolesi meritano, come tutti, risposte e soluzioni immediate. Se si trova senza idee, facciamo un incontro: sono certa che, unendo le forze, troveremo la soluzione ideale da presentare alla società di trasporto pubblico BusItalia. Rimango in attesa di una risposta nel prossimo consiglio comunale oltre che per iscritto come da regolamento”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl