you reporter

sindacati

“Amazon, organizzazione quasi militare”

Cgil, Cisl e Uil intervengono sul caso dei contratti non rinnovati dei lavoratori del polo polesano: “Il dialogo non decolla”.

“Amazon, organizzazione quasi militare”

Anche i sindacati intervengono sui licenziamenti e i rapporti di lavoro in Amazon. Cgil, Cisl e Uil scendono in campo dopo lo sfogo di alcuni ex dipendenti del colosso dell’e-commerce di Castelguglielmo, che non si sono visti rinnovare il contratto senza reali motivazioni, dopo tre mesi di contratto Mog a 16 ore settimanali, durante i quali sono arrivati a fare anche trenta turni notturni consecutivi.

“Purtroppo la cosa non ci sorprende, perché è da un po’ che lo diciamo - afferma Pieralberto Colombo, segretario generale della Cgil Rovigo - Che ci sia la necessità di una grossa parte di stagionalità, lo comprendiamo ma non riusciamo ancora ad oggi a comprendere perché non vi sia la disponibilità al dialogo da parte dell’azienda”.

Dello stesso avviso anche Francesca Pizzo della Cisl, che da tempo segue le vicende legate alle problematiche e ai contratti del colosso di Seattle. “Anche se la partecipazione non è stata massiccia, gli scioperi che abbiamo organizzato la scorsa settimana hanno ottenuto un buon risultato - spiega Pizzo - in quanto qualche giorno prima Amazon ha interrotto alcuni contratti che sarebbero scaduti a giugno per procedere ad assunzioni a tempo indeterminato. Purtroppo però le problematiche rimangono”.

Anche il segretario della Uil di Rovigo, Fabio Osti, è intervenuto sulla questione. “Sarebbe il caso che i responsabili di questa realtà accettassero degli incontri durante i quali poter discutere di quello che sta accadendo, però per ragionare bisogna essere e in due e al momento il dialogo lo hanno sempre rifiutato”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl