you reporter

ROVIGO

Cade l’intonaco, il Comune nicchia

Sotto i portici il gestore del bar: “L’autorizzazione dovrebbe arrivare oggi o domani. Costretto alla chiusura per 1 settimana”

Cade l’intonaco, il Comune nicchia

12/04/2021 - 21:06

Non è finita l’odissea del titolare del Coghetto Paolo Valentini, che da un anno attende di avviare i lavori di ripristino e messa in sicurezza del soffitto che insiste sopra il suo dehors, nel sottoportico di via Cavour.

Dopo la segnalazione della Voce di Rovigo del pericolo caduta massi, la scorsa settimana il rischio è diventato realtà e i vigili del fuoco sono accorsi a verificare e a chiudere il locale.

“Da quattro giorni - raccontava ieri Paolo Valentini, titolare del locale - i vigili del fuoco hanno ritenuto di chiudere per sicurezza. Sono pronti impresario e geometra per i lavori di ripristino del soffitto, ma aspetto a giorni l’ok dell’Urbanistica che ancora tarda ad arrivare”.

Tra oggi e domani, questa fantomatica autorizzazione, che sia i condomini dell’edificio, che il gestore stanno aspettando da un anno, dovrebbe arrivare. “A quel punto non ci vorrà molto per ultimare la messa in sicurezza. Ho già perso quattro o cinque giorni di lavoro, probabilmente finirò per rimanere chiuso una settimana”.

Le transenne della polizia locale e del Comune di Rovigo, su una caduta che certamente poteva essere evitata se l’ufficio Urbanistica preposto avesse dato il suo ok in tempi congrui, è il danno oltre la beffa. “Doveva succedere il disastro affinché qualcosa si muovesse in Urbanistica - è il commento amaro del pubblico esercente - una situazione kafkiana, soprattutto per il pericolo che effettivamente c’era. Sono stati fermi per un anno, ma ci voleva il disastro e la procedura d’urgenza per farli smuovere. Intanto io ho sempre pagato la tassa per l’occupazione di suolo pubblico”.

Nella notte fra giovedì e venerdì scorsi un pezzo dell’intonaco del soffitto del porticato di viale Cavour è crollato sul pavimento. Proprio davanti all’ingresso del bar Antico Coghetto. Proprio nel punto oggetto di una richiesta di intervento di manutenzione - ribadita appena pochi giorni fa proprio sulla Voce - che risale al giugno del 2020. Un anno di nulla, e ora la corsa a riparare i danni. Corsa... si fa per dire.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl