you reporter

PORTO TOLLE

Una carta contro le trivellazioni

Il Comune si mobilita: sindaco, vice, assessori e consiglieri chiedono aiuto al governo.

Una carta contro le trivellazioni

19/04/2021 - 16:33

Un ordine del giorno presentato per il consiglio comunale di Porto Tolle sul tema “Presenza di trivelle per estrazione gas naturale in Alto Adriatico”, con la quale l’amministrazione comunale di Porto Tolle prende decisamente posizione contro l’ipotesi di ripresa dell’attività estrattiva, dopo il via libera concesso dal Governo nei giorni scorsi, anche nella zona del Delta del Po.

“Premesso - recita il documento - che le estrazioni di gas naturale che si sono succedute dagli anni '30, soprattutto tra gli anni '40 e '50, avvenivano attraverso una rete di circa 30 pozzi nel nostro territorio, per mezzo dei quali si sono estratti, nel corso degli anni, all'incirca 300 miliardi di metri cubi di metano e altri gas naturali; quantificati in 230 milioni di metri cubi annui, prima della loro sospensione definitiva, voluta dal Governo nel 1961”.

“Verificato - prosegue l’ordine del giorno, nella propria formulazione chiaramente molto formale e burocratica - che dal 1951 furono misurati abbassamenti del territorio con medie che andavano da un metro fino a punte di due metri e, nonostante la sospensione delle estrazioni, il terreno ha continuato ad abbassarsi per i 15 anni successivi. Dall'inizio degli anni '50 a metà degli anni '70, quindi, il Delta del Po è sprofondato di oltre 2 metri con punte di 3,5 metri. Uno studio recente ha verificato inoltre come negli ultimi 25 anni l'isola di Ariano e l'isola del Donzella si siano ulteriormente abbassate di altri 0,5 metri”.

Il documento conclude impegnando “questa amministrazione comunale ad instaurare con i sindaci del comprensorio del Consorzio di Bonifica Delta Po Adige un fronte univoco nell'affrontare questa problematica; a invitare i deputati e senatori del territorio ad impegnare il Governo a non rilasciare nuove autorizzazioni relative alle attività di prospezione, ricerca, e coltivazione di idrocarburi in mare e a terra”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl