you reporter

SOTTOMARINA

Nessun rispetto per quel parco

Il titolare del bar: “Dovevano installare telecamere e intensificare i controlli, ma niente”

Nessun rispetto per quel parco

Ultimo weekend prima delle riaperture di fine aprile per bar e attività commerciali di Chioggia. La storia del parco di Piazza Europa è una “piccola ferita” nel pieno centro di Sottomarina che non si rimargina da anni. Ormai si è perso il conto del numero di dibattiti politici sul tema, promesse di intensificazione dei controlli o proposta di installazione telecamere. Qui anche la politica ha fallito, smarrita in altisonanti slogan fini a sé stessi.

La realtà è che ogni mattina gli addetti del servizio di nettezza urbana qui ci trovano di tutto: mascherine, bottiglie di vetro, bicchieri e oggetti di plastica. Guardando con più attenzione l’incolto manto erboso del parco: i mozziconi di sigaretta presenti sono talmente tanti che non ci si accorge della loro presenza; quasi facciano parte a tutti gli effetti di ciò che resta del prato. Entrando nel vicino bar, chiediamo se qualcuno voglia esprimersi al riguardo, subito dopo arriva la telefonata del titolare, che racconta come questa situazione si trascini da anni e sia sbagliato additare la sua attività come la causa di questo vero e proprio “degrado”.

“Io stesso pago un servizio di pulizia per il mio plateatico e per la piazza, non posso pulire anche lo sporco del parco - ci confida - molte delle bottiglie di vetro che vedete non sono vendute dal mio esercizio. I ragazzi si recano nel vicino supermercato, comprano gli alcolici e poi consumano indisturbati. Qui dovevano installare telecamere, intensificare i controlli, prendere seriamente a cuore il problema: non si è visto niente di tutto ciò”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl