you reporter

GAIBA

Il Mulino Bianco macina qui

Il Mulino Bianco macina qui

A Gaiba il Mulino Bianco diventa verde. E’ stato posizionato in via Ricci, in un terreno adiacente al corso d’acqua chiamato “canalazzo”, che corre parallelo alla strada. Ad installare la struttura, l’azienda agricola dei fratelli Furini, che ha aderito alla campagna promossa dal gruppo Barilla per la coltivazione di grano tenero con cui vengono realizzati i prodotti Mulino Bianco sottoscrivendo le iniziative de “La Carta del Mulino”, un disciplinare nato nel 2018 per ottenere una farina di grano tenero da agricoltura sostenibile che oggi riguarda decine di prodotti Mulino Bianco e nel corso degli anni ne coinvolgerà sempre di più.

Si tratta di un insieme di 10 regole per la coltivazione sostenibile del grano tenero, proteggendo nel contempo la biodiversità, anche grazie alla salvaguardia degli insetti impollinatori. Un progetto realizzato in collaborazione con Wwf Italia, Università di Bologna, Università della Tuscia e Open Fields, che innova il modo di coltivare il grano tenero riducendo l’uso delle sostanze chimiche e salvaguardando gli insetti impollinatori.

Le aziende agricole, così come successo nel comune rivierasco, devono destinare una parte dei propri seminativi ad aree coltivate con un mix di piante a fiore (“Fiori del Mulino”) composte da leguminose e altre specie di piante nettarifere, diventando così vere e proprie aree di interesse ecologico seminate con piante erbacee che incrementano la biodiversità dell’agroecosistema poiché fungono da corridoi ecologici che favoriscono l'insediamento sia degli insetti impollinatori sia dei predatori naturali dei parassiti delle coltivazioni presenti nelle vicinanze.

Ciò permette di ridurre o eliminare l'utilizzo di prodotti di sintesi per la difesa delle colture dagli insetti parassiti, aiutando la salvaguardia e la sopravvivenza dei quelli benefici. Il “Mulino delle api”, è un vero e proprio rifugio per api selvatiche, farfalle e molti altri insetti impollinatori che presto troveranno posto nella casetta installata a Gaiba e dove già in questi giorni, in molti si sono fermati per ammirarla e per leggere le informazioni riportate nel cartello illustrativo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl