you reporter

Centro servizi volontariato

Via agli Empori della solidarietà

Il nuovo progetto nato per prevenire e rimuovere i bisogni primari delle famiglie fragili

Via agli Empori della solidarietà

03/05/2021 - 18:27

Empori della solidarietà del Polesine è il nuovo progetto nato per prevenire e rimuovere i bisogni primari delle famiglie fragili, a partire da Adria e Rovigo, aiutandole con un sostegno concreto e un percorso di accompagnamento grazie alla competenza dei moltissimi volontari e volontarie coinvolte. Il progetto è promosso dall’associazione Centro Servizi Padova e Rovigo Solidali insieme ad una rete composta da ben 31 soggetti del mondo del volontariato e non solo, con finanziamento della Regione del Veneto.

Gli Empori della solidarietà del Polesine intendono sostenere le associazioni che aiutano persone e famiglie in condizioni di difficoltà economica, in grave stato di marginalità e di estrema povertà, anziani soli, persone con disabilità o con particolari patologie, donne in gravidanza, genitori con figli minori o disabili, coloro che assistono un ammalato o un disabile. La sfida di questo progetto, e condizione per il suo successo e sostenibilità nel tempo, è che gli empori possano diventare i catalizzatori di nuove risorse da cui far nascere azioni strutturate per la raccolta di eccedenze alimentari, nuovi volontari e risorse inedite da donazioni private a beneficio di tutta la rete e dei destinatari finali: le persone in difficoltà e le loro famiglie.

Da oggi prende avvio, nello specifico, il percorso formativo dedicato alle volontarie e ai volontari delle associazioni partner per approfondire i temi della relazione d’aiuto, dell’ascolto e dell’accoglienza per prepararli al meglio all’incontro con i beneficiari. Il programma prevede 4 incontri a cadenza settimanale, dalle 18 alle 20. Si comincia con “Buone pratiche per favorire la motivazione nei volontari e nelle volontarie”, con relatore Aldo Terracciano, psicologo del lavoro e delle organizzazioni. Si prosegue con “Quando la relazione d’aiuto è efficace?”, con relatrice Anna Lauria, psicologa e psicoterapeuta. Quindi “La comunicazione nel terzo settore: ascolto, empatia ed efficacia” con Vittorio Porpiglia, psicologo e psicoterapeuta. Per finire con “La gestione del gruppo: dall’accoglienza al servizio”, con Aldo Terracciano. Considerato l’alto numero di associazioni coinvolte, il corso verrà replicato anche nei mesi successivi.

“In questo lungo anno di pandemia abbiamo assistito all’aggravarsi di condizioni di difficoltà economica e di povertà, con l’aggiungersi di casi di nuove fragilità ad un’ampia fascia di povertà purtroppo consolidata. La capillare azione di tante volontarie e tanti volontari ha consentito di mitigare gli impatti di questa nuova crisi economica e sociale. Il progetto Empori della solidarietà in Polesine va proprio in questa direzione, con l’obiettivo di dare strumenti, competenze, sostegno a tutte quelle associazioni che ogni giorno operano sul territorio provinciale” spiega Emanuele Alecci, presidente del Csv di Padova e Rovigo, capofila del progetto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl