you reporter

VILLADOSE

Bilancio e tariffe accendono l’aula

Lasciate invariate le aliquote Irpef e Imu per il 2021

Bilancio e tariffe accendono l’aula

Confronto serrato tra maggioranza e opposizione durante l’ultimo consiglio comunale a Villadose, svoltosi come di consueto in videoconferenza. Nove i punti all’ordine del giorno, dei quali uno solo, il sesto, approvato all’unanimità, riguardante Modifiche al regolamento comunale per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. L’assessore Alessio ha spiegato brevemente che il canone unico necessitava l’adozione di correzioni per evitare costose sovrapposizioni per gli utenti, inoltre a grande richiesta è stato abbassato l’importo minimo rateizzabile: da 1.500 euro a 250 euro, aumentato il costo del canone di esposizione dei cartelli superiore al mq del 50%.

Per quanto concerne le aliquote 2021 di Irpef e Imu l’amministrazione comunale ha scelto di lasciarle invariate come accade da 5 anni: Irpef allo 0,8 con esenzione ai redditi inferiori ai 10mila euro secondo classificazione Isee, Imu 9,10 per mille con detrazioni e agevolazioni inalterate. La scelta di mantenerle a questi livelli ha comportato una maggiore serenità degli utenti che hanno pagato regolarmente anche durante il 2020, procurando un gettito superiore alle aspettative, visto il difficile momento economico.

I consiglieri di minoranza Lucia Pozzato e Daniele Tecchiati a più riprese hanno sollecitato l’amministrazione ad aumentare la soglia minima per l’esenzione a 15mila euro, disattesa la richiesta il gruppo ha votato contrario per Irpef e astenuti per Imu. Anche il punto riguardante il piano delle alienazioni ha ricevuto l’astensione del gruppo di minoranza. La presentazione del Documento Unico di Programmazione, Dup, presentato brevemente dall’assessore Alessio ha riassunto i punti del programma di mandato.

La consigliera Lucia Pozzato ha dichiarato: “Dopo un’attenta lettura rileviamo che le nostre proposte sono state disattese: non c’è la volontà di pubblicare i verbali del consiglio, non si sono spesi i soldi per le famiglie, i cittadini hanno diritto al sostegno pubblico, non può essere chiamato dono di dignità, la dignità non è un dono è un diritto e non si accenna ad azioni in favore dell’ambiente andando a toccare molti dei punti espressi nel Dup. Dopo aver citato i punti salienti del programma del sindaco Barison: il nostro è un no a tutto ciò che inquina e degrada, no al baratto della salute per i posti di lavoro, per questo il nostro voto è contrario”.

Il sindaco Barison ha risposto: “Il bilancio di previsione in un Comune mostra l’azione politica ed è naturale che Pozzato dica che non è d’accordo. I cittadini hanno dato la fiducia al nostro operato. Siamo due cose totalmente diverse, mi meraviglio che mi venga ancora a dire, consigliere Pozzato, che non siamo trasparenti sulla questione della pubblicazione del verbale. Questa amministrazione non vuole avere il marchio di poca trasparenza, alcune valutazioni sono politiche e le rispetto: non barattiamo la salute con i posti di lavoro: siete collegati quando parlate? O parlate a vanvera? Sotto c’è una strategia politica, condivisibile o no. Abbiamo messo nel triennale 400mila euro circa per i lavori pubblici, realizzazione delle piste ciclabili: grande risposta per l’ambiente, soldi che entrano dalla discarica, abbiamo lasciato tutte le tariffe invariate sebbene mancassero risorse, ma non volevamo alzare le tasse. Ringrazio il personale degli uffici, la dottoressa Destro e l’assessore Gino Alessio per la realizzazione del bilancio di previsione che ha già ottenuto il parere positivo del revisore dei conti”. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl