you reporter

Lendinara

Sfrattate dai vaccini, ecco gli aiuti

Approvata la mozione di Alternativa civica, per le società che non possono usare il Palazzetto

Sfrattate dai vaccini, ecco gli aiuti

Approvata dal consiglio comunale la mozione presentata da Alternativa Civica, gruppo consiliare di minoranza rappresentato da Denis Sambinello, per il supporto attivo alle società sportive che dovranno rinunciare all’attività nel Palazzetto dello sport, che è stato momentaneamente occupato dall’Ulss 5 Polesana come centro di vaccinazione di massa per il Covid-19.

“Chiediamo attenzione straordinaria ai nostri giovani, perché sono quelli che hanno pagato maggiormente le conseguenze del Covid – ha detto Sambinello – Le società sportive lendinaresi svolgono un ruolo fondamentale nell’educazione sportiva di diverse centinaia di bambini e ragazzi di Lendinara e non solo; l’organizzazione Mondiale della Sanità, riferendosi allo sport, spiega come la sua mancanza nella vita delle persone rappresenta il quarto fattore di rischio per la mortalità in tutto il mondo. Lo sport rappresenta un tocca sana per il fisico e per la mente, oltre che una palestra di vita e di valori”. Il Comune ha stipulato con l’Ulss un contratto di comodato d’uso gratuito della durata di dodici mesi dal febbraio 2021 fino al febbraio 2022, rinnovabile per altri dodici mesi. Le società sportive che usavano il Palazzetto dello sport di Lendinara dovranno quindi trovare altre sedi e palestre per svolgere la propria attività sportiva agonistica e nel territorio lendinarese le palestre omologate per alcuni sport mancano, e quindi le società sportive saranno costrette a chiedere ospitalità in altre palestre omologate fuori Lendinara, con inevitabili disagi e lievitazione dei costi di gestione.

Alternativa Civica ha chiesto quindi di aprire un capitolo di bilancio specifico a favore delle società sportive che usufruivano del Palazzetto e che ora dovranno cambiare destinazione. A favore di queste dovrebbe essere stanziato un contributo economico, indipendentemente dal numero degli iscritti, “per salvaguardare e proteggere le nostre realtà sportive”.  Nella mozione è stato richiesto anche che, nell’eventualità di doversi trasferire fuori dai confini lendinaresi per praticare sport agonistico, venga messo a disposizione gratuito un mezzo di trasporto. Si è chiesto anche che gli spazi dedicati allo sport sul territorio lendinarese, sia al chiuso che all’aperto, vengano valorizzati e potenziati, “avvalendosi del suggerimento delle società sportive per ridurre il più possibile i disagi, concedendo gratis l’uso delle palestre nel nostro territorio”. Da ultimo, la mozione ha chiesto che l’amministrazione si attivi con i comuni che usufruiranno del servizio di vaccinazione a Lendinara, perché questi diano un contributo di sostegno alle nostre società sportive, aprendo le porte delle loro strutture ai ragazzi e ragazze lendinaresi.

L’assessore allo Sport Franco Fioravanti ha precisato che le società sportive, non appena l’Ulss ne ha fatto richiesta, sono state subito informate personalmente, comprendendo l’utilità del Palazzetto come centro vaccinale, “visto che non abbiamo potuto tirarci indietro dopo che la proposta di usare l’ex Pescheria è stata rifiutata dall’Ulss perché troppo piccola per il traffico previsto”. L’assessore ha assicurato che “ad ogni società sportiva è stato garantito aiuto e supporto nella differenza di costo rispetto al Palazzetto dello sport” e si sono incentivati gli spazi all’aperto sia per ragazzi che per anziani. Ancora però non si è discusso della prossima stagione sportiva, per la quale il sindaco Luigi Viaro ha precisato che probabilmente si potranno anche utilizzare, per aiutare le società, i costi che verranno recuperati dall’Ulss per l’uso del Palazzetto. Pur essendo approvata la mozione, la maggioranza si è astenuta perché al momento ancora non si è istituito un tavolo di discussione con gli altri Comuni che, come ha precisato l’assessore Francesca Zeggio, “spesso venivano da noi perché non avevano spazi idonei alle attività, per cui non ci sentiamo già di definire i tempi, anche perché è possibile che i centri vaccinali vengano via via dismessi se entreranno in funzione per le vaccinazioni anche i luoghi di lavoro e i medici di base, come si sta discutendo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl