you reporter

LE POLTRONE

Iras, As2 e Asm spa le grane della “fase due”

Sono le tre aziende che andranno presto al rinnovo del cda

Iras, As2 e Asm spa le grane della “fase due”

Iras, Asm spa, As2. Sempre che la crisi si ricomponga, all’orizzonte - per Gaffeo - si stagliano già tre scogli tutt’altro che semplici da superare. Perché se il clima che regna nella maggioranza di centrosinistra è quello a cui stiamo assistendo in queste ore, fatto di accuse politiche e attacchi personali, cosa succederà quando sul tavolo ci saranno le poltrone da spartire? L’argomento è di quelli che, tradizionalmente, rischia di far vacillare anche la maggioranza più coesa. E su cui, in passato, si sono già schiantati diversi sindaci (ve lo ricordate Bruno Piva?). Incassata un’eventuale rinnovata fiducia, come farà Gaffeo ad evitare di finire nell’ingranaggio del continuo gioco al rialzo da parte delle varie componenti della sua maggioranza? Meglio, per ora, fare un passo alla volta, e occuparsi di un problema per volta: intanto la crisi, poi si vedrà. Ma gli scogli, per quanto lontani, hanno un nome: Iras, appunto, Asm spa e As2.

Sono le aziende partecipate che, entro l’estate, andranno a rinnovo delle cariche. As2, forse, è la meno problematica: la società, che ha ereditato il braccio operativo del Consvipo ed è pronta ad una nuova vita, ha in Occhiobello il proprio socio di riferimento, che con la Provincia può esprimere autonomamente una dirigenza bypassando Rovigo. Per il capoluogo, comunque, uscire dalla stanza dei bottoni proprio adesso, e proprio nella partecipata che fu la capostipite della stagione delle “asfaltature” del decisionismo targato Zangirolami, sarebbe uno smacco. Iras, dopo cinque anni di commissario regionale, sperava di poter tornare nelle mani di un presidente nominato dal Comune di Rovigo. Rischia di non essere così e - oltre a tutti i problemi segnalati dai sindacati - di restare in mano a Venezia (e al padovano Zanon). Infine Asm spa, la vera cassaforte del Comune di Rovigo: il cda, dopo l’arrivo a tempo di Traniello (Pd) deve essere rinnovato. E anche questo rischia di finire dell’impasse di un eventuale terzo commissariamento del Comune di Rovigo nel giro di appena sette anni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl