you reporter

Politica

Zanellato avvisa: “Tutti devono fare rinunce”

Il segretario provinciale del Pd sulle dimissioni del sindaco Gaffeo

Zanellato avvisa: “Tutti devono fare rinunce”

05/05/2021 - 23:15

“Ma è quello che ho sempre detto io”. Angelo Zanellato, segretario provinciale del Pd, stavolta è d’accordo col sindaco. “Sì: le tre liste che compongono la maggioranza si devono parlare. Dobbiamo assumere, come metodo, quel confronto che fino ad oggi è sempre mancato, e che io rivendico di aver sempre chiesto. Sono contento che, alla fine, mi venga dato ragione”. Però, avvisa Zanellato, niente diktat. Ed è impossibile non pensare, nel sentire queste parole, all’indisponibilità del sindaco a mettere mano alla giunta. “La politica - ricorda, con la tipica ars oratoria della vecchia scuola - è mediazione. E il punto di mediazione è quello in cui nessuna delle parti in causa vince, o meglio ancora dove tutti hanno perso qualcosa”. Magari un assessore.

Dal Forum, Federico Saccardin, però, su questo punto non cede. “Qualcuno chiede teste? E’ una posizione giacobina che non mi appartiene”, liquida con una battuta. Rimandando al documento della civica - sottoscritto con Socialisti, Articolo 1 e Sinistra Italiana - la posizione politica, che ricalca quella del sindaco. “Riteniamo necessario che le dimissioni vengano ritirate nell’interesse dei cittadini di Rovigo e dell’intera comunità polesana”, scrivono. “Esprimiamo questo auspicio - si legge ancora - confermando il nostro appoggio all’amministrazione Gaffeo”. Se le cose dovessero andare diversamente - si legge ancora - si “riporterebbe la città indietro nel tempo, quando l’instabilità politica e le lotte interne a partiti, liste e coalizioni hanno portato Rovigo alle condizioni che tutti i rodigini ricordano. Riteniamo quindi opportuno riprendere una modalità di lavoro e di confronto tra i soggetti che hanno dato vita alla coalizione di maggioranza e alle forze che ne fanno parte, per verificare, con il sindaco Gaffeo, quali siano le azioni necessarie per definire, anche con il Pd, le condizioni politiche e amministrative per il ritiro delle sue dimissioni e il prosieguo di questa amministrazione”.

Da oggi, dunque, via alle trattative che vedranno come mediatore, inviato dal segretario Pd Letta, Achille Variati. “So bene - le sue parole - che situazioni così delicate e complesse non possono essere risolte dall’alto, ma solo con il pieno coinvolgimento delle parti. Per parte mia, metterò tutta la mia esperienza nel tentativo di risolvere una crisi che rischia di fare molto male alla comunità territoriale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl