you reporter

LA STORIA

Sfida la crisi e amplia l’attività

Cosetta Nicolasi ha aperto un negozio di abbigliamento sportivo: “Sta andando bene”.

Sfida la crisi e amplia l’attività

09/05/2021 - 15:28

Non solo ha sfidato la crisi con il negozio che aveva già, ma ha deciso anche di investire in un altro punto vendita. E l’attività sta andando bene. E’ la storia di Cosetta Nicolasi, di Porto Tolle, che con fiducia, nonostante la crisi, ha ampliato l’attività aprendo il negozio “AniMa sportiva” in viale Di Vittorio 20, a Ca’ Tiepolo di Porto Tolle.

“L’ho chiamato così perchè è dedicato ai miei figli Anita e Marcello - spiega Cosetta - Ho aperto da circa un mese, è un negozio di abbigliamento dal carattere più sportivo. Nasce in collaborazione con il negozio di abbigliamento e intimo di famiglia ‘Da Alberina’ aperto dal 1973 e che gestisco personalmente dal 2016, sempre a Porto Tolle, nella frazione di Donzella. Ho il piacere di lavorare con due ottime collaboratrici, Annalena Guglielmi e Anna Bortolotti, che mi aiutano nella gestione di entrambe le attività. Loro oltretutto sono veterane del negozio ‘Da Alberina’, perché vi lavorano da più di 10 anni, da prima quindi che iniziassi a gestirlo io. Siamo un team tutto al femminile”.

L’idea di allargare l’attività è stata accolta con entusiasmo dallo staff. “Sicuramente ci vogliono persone che ti aiutano e credono nel nuovo progetto - spiega Cosetta - La possibilità di aprire è nata per caso. A dicembre, l’attività che prima c’era nello spazio di viale Di Vittorio ha deciso di spostarsi: il locale è mio e, visto il periodo, sapevo di non poterlo affittare con facilità. Allora ho pensato: perché non sfruttare il momento? Aveva chiuso, ancora a luglio 2020, uno storico negozio di abbigliamento sportivo a Porto Tolle e avvertivo nei clienti la mancanza di tale attività. Ho fatto un po’ di telefonate, ho contattato vecchi e nuovi fornitori per capire le disponibilità e da lì mi sono buttata in questa nuova avventura, senza pensarci troppo”.

Aprire una nuova attività è stato il coronamento di un sogno. “Il negozio di famiglia l’ho ereditato, questo invece l’ho pensato io, lo sento proprio mio. Una cosa che tengo molto a dire è che questo progetto è nato anche dalla caparbietà e dalla lungimiranza di mio padre. È sempre stato nel mondo del commercio, mi ha sempre consigliato e anche questa volta mi ha supportato in tutto. Purtroppo, il Covid se l’è portato via a inizio marzo, proprio mentre stavamo facendo i lavori di ristrutturazione. Ho un grande amaro in bocca perché, oltre a non averlo più vicino a me, non ha avuto modo di vederlo partire. Questo è un progetto anche suo. Questo è anche il suo sogno”.

L’investimento è stato positivo: i risultati ci sono. “Devo dire che l’attività sta andando bene per ora. I clienti mi sembrano contenti, perché tratto articoli che nel territorio non sono presenti da un po’. Come dicevo prima, un negozio simile ha chiuso poco meno di un anno fa per motivi personali della titolare e andava molto bene, quindi i miei clienti sono comunque legati agli articoli che tratto. Non solo: i miei clienti poi ritrovano familiarità in noi perché ci conoscono da anni grazie all’altro negozio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl