you reporter

ROMEA

Sant’Anna, conto alla rovescia per le pensiline

L’amministratore del seguitissimo gruppo Facebook fa da sentinella ai lavori sulla statale.

Sant’Anna, conto alla rovescia per le pensiline

10/05/2021 - 17:44

Matteo Tonello e la promessa di Anas al sindaco di far cominciare i lavori per le pensiline di Sant’Anna il 17 maggio: “Porterò mio padre da buon pensionato sul posto per vedere se comincia davvero il cantiere”.

Ci scherza su Tonello, conosciutissimo in città per aver aperto il gruppo Facebook “Tutta la Romea minuto per minuto” che oggi conta addirittura 31.596 membri. “E’ cominciato tutto sette anni fa - racconta - stavo con un amico in autobus ed eravamo fermi da quattro ore per un incidente di cui non si sapeva nulla. E così ho avuto l’idea: ci dovrebbe essere un gruppo che avvisa tutti di cosa sta succedendo sulla statale Romea. Sono partito subito, ma non sapevo neanche come si facesse. Ho aperto il primo gruppo, ma dentro c’ero solo io e l’ho chiuso poco dopo. Poi ci sono riuscito e piano piano la gente ha cominciato a partecipare. Prima 10, poi 100, mille e ora siamo oltre 30mila”.

E Tonello è stato uno dei primi a occuparsi delle pensiline per la fermata dell’autobus nella frazione di Sant’Anna: “Una signora molto tempo fa mi ha contattato - spiega - e sono andato a vedere. Praticamente i ragazzi che andavano a scuola e gli adulti che andavano al lavoro aspettavano il pullman in un pezzetto di asfalto tra il fossato e la statale, con i camion vicinissimi. C’era veramente da avere paura e così mi sono interessato alla questione con post e interventi. Ora Anas ha promesso l’inizio del cantiere. Attendiamo e vediamo se è vero”.

E Tonello interviene anche sul cantiere del ponte sul Brenta: “Una cosa mi chiedo e nessuno mi sa rispondere - continua - come fanno i lavori a finire a luglio se siamo solo alla prima campata e non sono iniziati dall’altra parte del ponte? Questo è un vero mistero e in tanti si fanno questa domanda. Sarebbe bello se qualcuno rispondesse”.

Tonello di professione è meccanico di mezzi subacquei, ma il gruppo gli assorbe molto tempo. Lo gestisce assieme ad altri tre amministratori: Emanuele Brollo, Ricki Bellemo Bullo e Monica Asyetta. “Abbiamo delle regole su cui non facciamo deroghe – racconta - mai mettere foto, dati e targhe di chi è coinvolto in incidenti. E’ questione di privacy e di buon senso. Inoltre il nostro è un gruppo apolitico. A volte qualcuno non rispetta le regole o, peggio, mette dei commenti che assolutamente non possono essere tollerati e dobbiamo farlo bannarlo. Questo comporta, più di qualche volta, insulti o minacce in privato. Direi che è la cosa più pesante nel gestire un gruppo come questo, ma andremo avanti a fare questo servizio importantissimo di questi tempi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl