you reporter

universita’

Ville venete dell’Adige e Cur un accordo per il territorio

Crivellari: “Convegni, forum, borse di studio, premi e tanto altro”

Ville venete dell’Adige e Cur un accordo per il territorio

22/05/2021 - 01:23

Firmato il protocollo d’intesa che avvia una collaborazione istituzionale tra il Cur (Consorzio università di Rovigo) e Vivea (Associazione ville venete dell’Adige). Lo scopo è di attuare e sperimentare iniziative dirette alla promozione di politiche culturali con riferimento alla civiltà delle Ville Venete e del territorio. Presenti all’incontro Diego Crivellari e Paolo Avezzù, rispettivamente presidente e vicepresidente del consorzio, Angelo Grella, architetto e presidente dell’associazione Vivea, assistito da Margherita Viario, vicepresidente dell’associazione e Luca Azzano Cantarutti, avvocato e segretario di Vivea.

L’Associazione Ville Venete dell’Adige - ha dichiarato il presidente Angelo Grella - è nata dall’iniziativa di studiosi, appassionati e proprietari di Villa Veneta per valorizzare lo splendido patrimonio del nostro territorio. Stiamo avviando collaborazioni con le più prestigiose istituzioni culturali e quella con il Cur è un’intesa che, ne siamo certi, porterà frutti ragguardevoli per la crescita e la promozione culturale del territorio, in primis dei nostri giovani".

Moltissime, inoltre, le iniziative presentate dal vicepresidente del Cur, Paolo Avezzù, in merito alle proposte di crescita e sviluppo che vedranno l’università protagonista a partire da settembre 2021: l’inaugurazione di un nuovo corso in ingegneria idraulica nella sede dell’ex liceo classico Celio in via Badaloni, già in parte restaurato per ospitare l’Urban Digital Center - InnovationLab; lo studentato universitario che con 30 appartamenti accoglierà gli studenti fuori sede nel nostro territorio; la recente richiesta da parte del mondo imprenditoriale di organizzare dei corsi Its (Istituto tecnico superiore), corsi post-diploma, rivolti a giovani che possano avere una sicura destinazione lavorativa nel settore primario e secondario. È arrivata inoltre dalla Regione Veneto la richiesta di avviare un corso su tematiche legate all’arte e alla cultura.

Il presidente Crivellari ha ricordato che “verranno organizzati congiuntamente nelle ville venete aderenti a Vivea convegni, forum ed altre iniziative consimili sulle tematiche di comune interesse, coinvolgendo il corpo docente e gli studenti di Cur; saranno altresì predisposte borse e premi di studio e di laurea rivolti a premiare ricerche, tesi e altri lavori scientifici relativi ai temi di cui innanzi, mettendo le ville venete aderenti a Vivea a disposizione di Cur per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali”. Così, con una quasi “solenne” cerimonia delle firme, il presidente Crivellari e il presidente Grella, hanno siglato l’accordo che vedrà collaborare l’università e l’associazione, unite da un comune scopo: la valorizzazione del nostro patrimonio come risorsa unica e unitaria.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl