you reporter

CAVANELLA PO

Ponte chiuso almeno per un anno

Pronti 2,5 milioni per sistemarlo, la Regione interverrà sull’infrastruttura del Canalbianco

Ponte chiuso almeno per un anno

23/05/2021 - 18:57

Il ponte dell’idrovora a Cavanella Po resterà chiuso almeno un anno. Tuttavia sarebbero pronti 2 milioni e mezzo di euro per sistemare l’infrastruttura. In contemporanea la Regione provvederà a sistemare il ponte sul Canalbianco, meglio noto come “ponte dell’articioco”, una ventina di metri prima dell’idrovora.

E’ quanto emerso, sia pure in via informale, nell’incontro a tre tra la Provincia e i comuni di Adria e Loreo svoltosi lunedì scorso. Per la città etrusca era presente il sindaco Omar Barbierato accompagnato dal dirigente Andrea Portieri. L’incontro era stato annunciato qualche giorno prima dallo stesso primo cittadino adriese, poi è improvvisamente calato un silenzio tombale mentre i residenti della frazione e le attività produttive/commerciali sono in forte ansia: è in gioco il loro futuro. In particolare le due attività della ristorazione che si affacciano su piazza Giuseppe Verdi che rischiano seriamente di chiudere i battenti avendo gran parte del loro bacino di utenza legato all’autodromo e alle imprese della zona Aia, oltre alla clientela che arriva dalla Sp45 Adria-Loreo. Dunque, alla riunione è emerso chiaramente che il ponte rimarrà chiuso almeno un anno, le condizioni dell’infrastruttura sono così precarie che non è consentito neppure il passaggio di bici e pedoni. Quindi chiusura totale.

E’ stato ribadito che il danno sarebbe stato provocato da un natante in manovra che sarebbe andato a incastrarsi tra due piloni. Tuttavia, almeno in quella sede, è stata enunciata come un’ipotesi perché anche ancora non sono emerse prove sufficientemente convincenti per avvalorare tale tesi. Inoltre non è stata presentata alcuna denuncia per identificare eventuali responsabili e, di conseguenza, fa loro pagare i danni.

Nello stesso tempo, approfittando della chiusura della strada, la Regione provvederà a sistema il ponte sul Canalbianco che evidenzia non poche criticità. Nel frattempo Cavanella Po si trova in un vero e proprio cul-de-sac. L’unico sbocco resta la Sp80 ovvero la strada arginale verso Mazzorno e Bottrighe per sfociare a Curicchi. Oppure, sulla stessa strada, dalla parte opposta si passa la conca di Volta Grimani e si procede per Donada o Contarina.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl