you reporter

I DATI

Quasi in 10mila hanno detto no

Il 3% degli ottantenni, l’11% dei settantenni e il 18% dei sessantenni non ha prenotato

Quasi in 10mila hanno detto no

25/05/2021 - 18:55

Sono 12.878 gli over 60 non ancora vaccinati in provincia di Rovigo. Che diventano 9.601 se si considerano i 3.276 polesani, di questa fascia d’età, che hanno prenotato il vaccino e sono in attesa dell’inoculazione. Praticamente uno ogni otto, al momento, ha rifiutato il vaccino o non si è proprio posto il problema. E’ quanto emerge incrociando i dati dell’Istat sulla popolazione residente nella nostra provincia e i dati forniti quotidianamente dall’Ulss sull’andamento della campagna vaccinale nella nostra provincia. In base ai dati, sono 79.728 i residenti in Polesine, al primo gennaio scorso, ad aver compiuto 60 anni. Nel dettaglio, sono 34.241 gli over 60; 25.917 quelli che hanno compiuto i 70 anni ma non ancora gli 80; e 19.570 gli ultraottantenni.

Over 80 Per questi ultimi, l’Ulss ha chiuso ufficialmente la campagna vaccinale all’inizio di aprile dichiarando un tasso di adesione del 97%. “Soltanto il 3% circa degli over 80 non ha aderito alla vaccinazione, ma tra questi ci sono anche persone non idonee a ricevere il vaccino o che erano positive o da poco negativizzate. In queste ore, li contatteremo uno per uno chiedendogli nuovamente se vogliono ricevere il vaccino”, aveva sottolineato il direttore generale dell’azienda sociosanitaria, Patrizia Simionato, il 14 aprile scorso. A conti fatti, parliamo di 587 anziani che non hanno fatto il vaccino.

Over 70 Scendendo alla fascia d’età compresa tra i 70 e i 79 anni, su 25.917 persone, l’86,4% (dato di lunedì pomeriggio) ha iniziato il percorso vaccinale ricevendo già la prima dose del siero. Si tratta di 22.392 persone: 3.525, dunque, non hanno ancora fatto il vaccino. Ma di queste, se non altro, 674 hanno prenotato il vaccino e sono in lista d’attesa per ricevere la prima dose, che sarà inoculata entro la prima settimana di giuno. In questo modo, la percentuale di adesione - secondo i dati forniti dalla stessa Ulss - sale all’89%, raggiungendo dunque 23.066 persone. Ne consegue che sono 2.851 i polesani di questa fascia d’età che non hanno ancora deciso se vaccinarsi o meno, e sono dunque al momento da considerarsi completamente senza protezione rispetto al coronavirus.

Over 60 E siamo ai sessantenni, la cui vaccinazione è in pieno svolgimento. Il tasso di adesione al momento è del 74,4%: sono 25.475, su 34.241, quelli che hanno già fatto la prima punturina: altri 2.602 hanno prenotato e sono in lista d’attesa. Vuol dire che ne restano fuori ben 6.163 (il 18%). Che sommati ai 2.851 settantenni e ai 587 ultraottantenni “no vax” danno un totale di 9.601 persone, nate prima del 1961, che di vaccinarsi al momento non ne vogliono proprio sapere.

I più giovani E poi ci sono i cinquantenni e quarantenni. La campagna di vaccinazione è appena iniziata, e i posti disponibili sono andati praticamente tutti esauriti. Al momento è stato vaccinato il 26,8% degli over 50 e il 16,7% degli over 40. Con le prenotazioni, arriviamo rispettivamente al 65% e al 47% del totale, ovvero a 25.190 cinquantenni e 16.035 quarantenni che hanno deciso di intraprendere il percorso vaccinale. 31.647 di loro, però, restano fuori. In attesa (si spera) dell’arrivo delle nuove dosi, e dei nuovi posti disponibili.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl