you reporter

FEBBRE DA RUGBY

Un’ora in coda per il ticket della finalissima

I supporter rodigini non hanno dubbi: “A Padova per vincere lo scudetto”

Un’ora in coda per il ticket della finalissima

Ieri in coda per il biglietto della finale

28/05/2021 - 22:31

E’ di Giovanni Viaro il primo biglietto rossoblù acquistato per la finale scudetto di mercoledì contro il Petrarca.

“Ho visto molte finali - le sue parole - speriamo di vincere questa. Ci spero molto ma sono tranquillo”. Erano numerosi i tifosi abbonati che hanno sfidato il caldo già dalle 15, un’ora prima dell’apertura dei cancelli al Battaglini per acquistare il titolo d’accesso per assistere alla finale al Plebiscito. In totale ieri sono stati 450 i biglietti staccati.

Gli abbonati potranno acquistare il loro biglietto in prelazione fino a stamattina mentre dalle 15 di oggi sarà il turno di chi non era abbonato, il numero massimo di biglietti acquistabile è di 5 a persona. “Mercoledì secondo me vinciamo, domenica scorsa contro Calvisano è stata sofferta - ha raccontato Francesca che lavora da Mcf Marcato, sponsor della Rugby Rovigo - io sono vaccinata ma avrei comunque fatto il tampone se fosse stato necessario. In città c’è molta attesa ed entusiasmo. Tornare allo stadio è stato bello. Il contatto e il calore dell’ambiente è unico, non è come vederlo in televisione”. Anche Denis è fiducioso: “Spero nello scudetto. Quest’anno è stato di alti e bassi, come molte squadre tranne Petrarca che ha sempre vinto. Alla fine sarà un classico derby: 50 e 50. Mi ero già prenotato ad occhi chiusi. Come ogni anno c’è molta attesa in città”.

Giovanni e Vallì sono dei fedelissimi rossoblù: “ Mercoledì bisogna vincere, ci crediamo. Ho visto bene la squadra. Abbiamo prenotato il tampone, non è difficile basta volerlo. Nel 2011 c’eravamo, quest’anno potremo riscattarci. L’arbitro condizionerà il gioco. Quest’anno siamo sfavoriti mentre in quella stagione ci davano vincenti, speriamo porti bene”. Anche Angelo ci crede: “Non parto da casa per vedere il Rovigo perdere. Se l’arbitro ci lascia giocare possiamo farcela. Di solito fischia troppo e ricorre spesso al Tmo”. Marzia è entusiasta: “Ho preso il biglietto per me e per mio marito. Martedì mattina abbiamo il tampone, credo nella vittoria ma diciamolo piano”.

Infine in fila c’era anche Marco che ha concluso: “La coda scorre fluida. Non posso dire cosa mi aspetto per scaramanzia. Sono contento di vedere una finale e di poter tornare in trasferta. Ho preso il biglietto per me e per mio nipote”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl