you reporter

NAVALMECCANICA

Il Cantiere Vittoria all’arsenale

Presente al pontile P3 con l’iconico e rinnovato Interceptor 43 della nuova divisione luxury

Il Cantiere Vittoria all’arsenale

30/05/2021 - 23:43

Il Cantiere navale Vittoria è presente alla seconda edizione del Salone nautico di Venezia inaugurato sabato alla presenza della presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e che proseguirà fino a domenica prossima. L’azienda adriese è presente al pontile P3 dell’arsenale militare lagunare: Casa Vittoria propone al pubblico del salone l’iconico Interceptor 43, rinnovato nella sua veste per esporre il nuovo brand del gruppo, Vittoria Yachts. L’Interceptor 43 coniuga le elevate capacità di performance, proprie delle unità professionali, con l’artigianalità tutta italiana nella progettazione e costruzione di imbarcazioni da diporto. Pertanto, questa moderna e tecnologicamente avanzatissima imbarcazione sarà protagonista in due importanti manifestazioni organizzate durante il Salone Nautico: la E-Regatta 2021 e il 69° Raid Pavia-Venezia.

L’Interceptor 43 sarà infatti impiegato il 3 e il 4 giugno in qualità di barca starter e di unità di assistenza alla gara durante la competizione sportiva E-Regatta 2021 dedicata alle imbarcazioni a propulsione elettrica mentre il 6 giugno accompagnerà la sfilata di imbarcazioni più belle e premiate del 69° raid Pavia-Venezia. Quest’ultimo è senza dubbio un appuntamento storico della motoristica, dopo 10 anni di stop, viene nuovamente organizzato proprio in occasione del Salone Nautico Venezia 2021.

Dotato di una veste mimetica che gli consente il camuffamento in mare, l’Interceptor 43 è stato costruito secondo gli standard adottati dalla US customs and border protection. Realizzato in resina vinilestere rinforzata con tessuti di vetro, carbonio e kevlar, ha un lunghezza fuori tutto di 14,04 metri, una larghezza complessiva di 2,81 metri ed un’altezza di costruzione di 1,98 metri per 9,93 tonnellate di dislocamento a pieno carico. Dimensioni che consentono di ospitare a bordo un equipaggio di 4-6 persone. Gli studi sulla carena e la sua speciale conformazione “a step”, consentono all’imbarcazione di combinare le alte velocità a elevate performance in termini di tenute al mare e manovrabilità. La propulsione dell’imbarcazione è assicurata da 4 motori fuoribordo Mercury Verado in grado di sviluppare complessivamente 1.200 cavalli. La scelta di questo tipo di propulsione fuoribordo consente di unire semplicità e economicità di gestione ad elevate prestazioni velocità massima ed accelerazione. Il sistema di controllo SmartCraft Digital Throttle Shift (DTS) consente inoltre cambiate ultra-fluide, con risposta istantanea dell'acceleratore. L’Interceptor 43 può infatti raggiungere la velocità massima di 60 nodi e mantenere una velocità di crociera di 40 nodi.

Grande e legittima soddisfazione in via Leonardo Da Vinci, nella sede del Cantiere navale Vittoria, azienda veneta specializzata nella progettazione e costruzione di imbarcazioni militari, paramilitari, commerciali e da lavoro. Proprio l’anno scorso Cantiere Vittoria ha lanciato la nuova divisione chiamata Luxury yachts dedicata alla progettazione e realizzazione di yacht in grado di declinare la capacità produttiva e il know how maturato in quasi un secolo di attività e oltre 870 unità consegnate verso un nuovo segmento di mercato, quello della nautica di lusso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl