you reporter

SALARA

Piccoli paladini del Grande Fiume

Dalle aule alla pulizia di argini e golene dalla plastica: una entusiastica partecipazione.

Piccoli paladini del Grande Fiume

02/06/2021 - 14:04

Un finale d'anno vivace, quello della scuola primaria Carlo Collodi di Salara. Diverse le iniziative con cui le insegnanti hanno coinvolto gli alunni in un percorso che diventa sempre più multidisciplinare e dinamico. In particolare, domenica 23 maggio gli alunni si sono resi protagonisti in prima linea nell'iniziativa proposta da Plastic Free “Un Po prima del mare”, un evento unico, mai realizzato prima: una super pulizia degli argini e delle golene del fiume più lungo e importante d'Italia, partendo dal Piemonte fino alla foce, nel Delta, per un totale di 48 tappe, alcune delle quali estese anche ai suoi affluenti.

“La nostra partecipazione a questa iniziativa - come ci spiega la coordinatrice delle insegnanti Stefania Bianchi - è stata molto sentita dai nostri alunni e da noi del corpo insegnanti, ed è stata inserita all'interno del progetto ‘Acqua... Un tesoro di vita’, che rifacendosi ai contenuti dell'insegnamento di educazione civica ha la finalità di riscoprire l'acqua come valore”.

Per portare a compimento il progetto, la scuola di Salara si è avvalsa della collaborazione del Centro sociale ricreativo Il Tiglio e ha aderito alle proposte didattiche della cooperativa sociale Terra di Mezzo nel progetto “Goccia dopo goccia smart learning” proposto da Acquevenete.

I nuclei tematici del progetto afferiscono all'educazione ambientale e allo sviluppo ecosostenibile, quindi sono state proposte agli studenti attività di studio e approfondimento sull'importanza dell'acqua come tesoro, avviando riflessioni su comportamenti e abitudini responsabili in coerenza con l'Agenda 2030 e in raccordo con la consapevolezza dei diritti naturali e inalienabili dell'uomo e dei doveri di futuri cittadini attivi, consapevoli e responsabili.

Le attività che hanno coinvolto i bambini nel corso del progetto partivano da approfondimenti scientifici che portavano poi a mimare e teatralizzare letture, poesie e canzoni a tema, per passare alla discussione su buone pratiche da mettere in atto per rispettare i beni comuni, per finire alla riflessione su ciò che ognuno di noi può fare per rispettare il pianeta. Il tutto è stato poi messo nero su bianco su cartelloni riportanti slogan in acquerello. Coinvolta anche l'insegnante di inglese con lezioni ad hoc.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl