you reporter

Politica

As2, braccio di ferro ancora in stallo

Ok per due componenti del cda (Dallagà e Frigato). In ballo un avvocato e un manager

As2, braccio di ferro ancora in stallo

Il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo

Braccio di ferro in stallo, gomiti, avambraccio e polsi ancora in posizione di equilibrio. Da una parte il sindaco Edoardo Gaffeo, dall’altra il Pd di Rovigo. La posta in palio è l’indicazione del nuovo presidente di As2, la società partecipata che si prepara ad inaugurare il valzer delle nomine negli enti di secondo grado.

La riunione del comitato di controllo di As2 (società che si occupa di una serie di servizi e i cui soci sono gli enti locali polesani) è fissata per lunedì 14 giugno, mentre l’assemblea sarà una settimana dopo. Ma sarà il comitato di controllo a designare i nomi dei tre componenti del cda che poi l’assemblea dovrà ratificare. Insomma ancora pochi giorni di mediazione perché c’è tempo propri fino alla mattina del 14 per presentare le candidature al cda.

La situazione è bloccata da alcuni giorni in quanto l’opera di negoziato svolta dai partiti polesani è giunta alla seguente linea da seguire: un componente del cda indicato dal Comune di Occhiobello, orientato a confermare Michele Dallagà, il secondo componente indicato dal centrodestra, ed in questo caso l’idea è quella di confermare Paolo Frigato, attuale presidente, ma che potrebbe accettare di restare con il ruolo di consigliere. La presidenza, invece, da prassi, dovrebbe essere indicata dal Comune di Rovigo. In questo caso, però, il confronto (ed a volte il termine è eufemistico) è fra il sindaco Gaffeo e il Pd (in particolare la cosiddetta corrente Romeo). Non c’è, infatti, ancora accordo sulla figura della nuova guida di As2. La trattativa va avanti da giorni, con le posizioni cristallizzate, il Pd sarebbe pronto a puntare su una donna, un avvocato (c’è chi dice Caterina Fufari), mentre il sindaco ha più volte sostenuto di preferire per l’incarico di presidente una persona con competenze manageriali. Fino a ieri né i vertici del Pd rodigino, nè il sindaco erano intenzionati a dare strada libera al contendente. Ma saranno decisive le prossime 48-72 ore.

Da segnalare inoltre che sta entrando nel vivo anche la corsa per il ruolo di direttore di As2, incarico che sarà assegnato nei prossimi mesi. Ed anche su questo versante i nomi dei pretendenti potrebbero cerare divisioni o condivisioni nel mondo della politica, anche se trattandosi di incarico tecnico i partiti dovrebbero (condizionale d’obbligo) guarda da un’altra parte. Fra i candidati c’è anche Julik Zanellato, con un passato di amministratore di altre società pubbliche e, per un periodo, anche segretario polesano del Pd. C’è poi Alberto Moscardi che oltre dieci anni fa è stato dirigente del settore lavori pubblici al Comune di Rovigo.

la vera battaglia, interna al centrosinistra, per ora è focalizzata sulla presidenza di As2. A seguire, poi, ci saranno quelle per i rinnovi di altre governance di società pubbliche partecipate dai Comuni polesani.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl