you reporter

Chioggia

“Il mare lo salvaguardano i pescatori”

L’assessore Stecco: “Presentato un piano per favorire la valorizzazione dell’ecosistema”

“Il mare lo salvaguardano i pescatori”

Il sindaco Alessandro Ferro e l’assessore alla Pesca Daniele Stecco scrivono al ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Stefano Patuanelli, per dire “No” alla riduzione dello sforzo di pesca.

Ennesimo sostegno ai pescatori in opposizione alla proposta della Comunità Europea di ridurre le giornate di pesca nell’Adriatico. “Siamo consapevoli che la politica comunitaria tenda a gestire il settore della pesca europea come una risorsa comune, dando a tutte le flotte europee un accesso paritario alle acque dell’Ue, con un’attenzione a garantire la sopravvivenza delle specie ittiche e della biodiversità marina – spiega l’assessore Stecco – ma il raggiungimento di questi obiettivi non si può attuare con la riduzione delle giornate di pesca in Adriatico: mare questo che ha delle caratteristiche ben diverse dal resto del Mediterraneo e soprattutto dell’Oceano Atlantico e che richiede delle misure specifiche al nostro contesto. La nostra idea portata all’attenzione del ministro consiste, invece, nel presentare alla Comunità Europea una nuova immagine della pesca: non ostacolare o ridurre il lavoro dei pescatori ma impiegarli per la tutela e salvaguardia dell’ecosistema marino, attuando politiche e strategie diverse di sviluppo, che incentivino l’innovazione del settore e l’aggregazione sociale e consentano una migliore e più attenta gestione della risorsa ittica, migliorando e salvaguardando l’ecosistema marino”.

“Proponiamo quindi – continua l'assessore Stecco – di avviare un piano di sviluppo a favore della pesca, che miri alla valorizzare dell’eco-sostenibilità ambientale, favorisca investimenti nell’ammodernamento della flotta, incentivi la ricerca scientifica, attui norme e regolamenti più mirati che tengano conto delle specificità territoriali, promuova azioni concrete per la pulizia dei mari e dei fiumi dalla plastica e dagli altri rifiuti, individui soluzioni per il loro utilizzo come risorsa più che come rifiuto, sviluppi e diffonda una ‘nuova concezione’ della pesca, rendendola più sostenibile nell’ottica di un futuro più green-blue anche nel mondo ittico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl