you reporter

Trivellazioni

“Battaglia per il nostro futuro”

Corazzari: “Regione contraria a queste attività per i danni ambientali che possono provocare”

“Battaglia per il nostro futuro”

16/06/2021 - 23:19

“Una battaglia fondamentale per il futuro del nostro territorio”. Così l’assessore regionale Cristiano Corazzari, che ha anche la competenza in materia di territorio, sul tema delle trivelle in Alto Adriatico. “Su questa problematica - ha detto l’assessore - la regione del Veneto e, in primis, il presidente Luca Zaia, si sono espressi fin dall’inizio in modo estremamente contrario, perchè conosciamo bene i danni ambientali che possono provocare questo tipo di attività, in un territorio estremamente fragile come quello relativo alle coste venete e, in particolare, al Delta del Po”.

A fronte delle estrazioni di metano nel passato, nel Dopoguerra, il territorio del Delta del Po ha subìto un fenomeno drammatico di abbassamento del suolo, detto subsidenza, che ha comportato danni ambientali gravissimi per la sicurezza idrogeologica del territorio, tanto che abbiamo oggi in Polesine aree che sono di diversi metri sotto il livello del mare, per garantire la sicurezza delle quali, la sicurezza idraulica, la sicurezza dei cittadini, ancora oggi paghiamo un conto salatissimo, in termini di opere idrauliche e di attività sollevamento acqua da parte dei nostri Consorzi di bonifica - ha sottolineato Cristiano Corazzari - Quindi, per noi il principio secondo cui va preservata la sicurezza idraulica del territorio è un principio fondamentale e assolutamente prioritario. E qualsiasi attività, come quella delle trivellazioni e delle estrazioni di idrocarburi, lo mettano a repentaglio, trovano la nostra assoluta contrarietà”.

Cristiano Corazzari attacca: “Fa specie sentire chi fa l’ambientalista, come molti a sinistra e nel Pd, che oggi si dimenticano di un tema di così vitale importanza, rispetto al quale ci troviamo di fronte, che è responsabilità diretta del loro governo di allora”. “Oggi abbiamo questo provvedimento di autorizzazione alle estrazioni, della piattaforma Teodorico, rispetto al quale la regione supporta il ricorso del Parco del Delta del Po e dei comuni, in quanto enti strumentali della regione, quindi anche in questo caso ci siamo posti formalmente”, rimarca l’assessore regionale. E ancora: “Le stesse consigliere regionali polesane, Laura Cestari e Simona Bisaglia, insieme ad altri consiglieri, hanno presentato una mozione, che sarà presentata in consiglio regionale, che chiede appunto il blocco di queste trivellazioni”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl