you reporter

AMBIENTE

“Il Canalbianco è una discarica”

I consiglieri regionali Zanoni e Bigon risollecitano la bonifica dell'area

“Il Canalbianco è una discarica”

17/06/2021 - 19:10

Il Canalbianco, all’altezza della chiusa di Torretta di Legnago in provincia di Verona, sta diventando una discarica con l’accumulo di rifiuti di plastica, sacchetti vari che galleggiano sull’acqua in mezzo ad alghe putrescenti e ramaglie marce e un odore nauseabondo a causa del caldo, senza che nessuno intervenga per pulire. Il rimpallo di competenze tra Sistemi Territoriali e comune di Legnago non è più accettabile, anche perché la situazione continua a peggiorare nonostante sia ben nota”.

E’ quanto dichiarano in una nota congiunta i consiglieri regionali del Partito democratico Andrea Zanoni e Anna Maria Bigon che hanno presentato anche un’interrogazione all’assessore all’ambiente per sollecitare la bonifica dell’area.

Da anni il Canalbianco versa in uno stato pietoso e il soggetto gestore della chiusa è una società partecipata dalla Regione, che non può restare indifferente. Oltretutto, per ben due volte l’associazione Scelta Etica, dopo essersi rivolta inutilmente sia al comune di Legnago che a Sistemi Territoriali, ha segnalato il caso all’assessore all’ambiente. È una latitanza colpevole perché la stessa associazione si è offerta di provare a ripulire quel tratto di fiume con i suoi volontari, ma non ha ottenuto le necessarie autorizzazioni: il problema è quindi ben noto a tutti, perché nessuno si degna di risolverlo?”, conclude Andrea Zanoni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl