you reporter

SICUREZZa

“A 12 anni senza regole, non si può”

La viceprefetto preoccupata per gli atti vandalici in branco e per la violenza in centro: “Bisogna prevenire”.

“A 12 anni senza regole, non si può”

05/07/2021 - 20:20

Rovigo è una città tranquilla, noiosa, persino, l’hanno definita in passato gli stessi rodigini. Ma chi si occupa di sicurezza e di prevenzione da anni, come Rosa Correale, attuale vice prefetto vicario di Rovigo, non ci sta alle definizioni. E dopo l’ultima aggressione al vicesindaco di Pettorazza, Andrea Grassetto, davanti a una gelateria del centro, è ancora più determinata: “L’8 luglio prossimo - dichiara - vorrò portare al comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, il progetto Rovigo città sicura. Partirò proprio da questo fatto, da questa ennesima aggressione in centro ai danni di un cittadino, con l’aggravente del fatto che si tratta di un personaggio pubblico, per mettere a fuoco un piano di maggiore controllo del territorio da parte di tutte le forze dell’ordine, dalla polizia locale, ai carabinieri, alla polizia, alla guardia di finanza”.

Non che la città sia abbandonata, Correale ci tiene a sottolinearlo: “La città è divisa in settori e stiamo facendo un lavoro capillare. A partire da piazza XX settembre (dove una 50ina di ragazzi sono stati identificati e schedati ndr) dove i giovani sono portati a commettere atti di vandalismo, di disturbo della quiete. Dietro c’è un disagio sociale e anche con il Comune e con i Servizi sociali siamo in contatto per prevenire”.

La parola prevenzione, Correale la ripete tre volte, per darle più forza: “Non è possibile che ragazzini di 12 anni non abbiano regole e tornino a casa all’alba. Dietro c’è un disagio di famiglie. Nella zona della Rotonda, tra l’altro c’è la compagnia dei Carabinieri che sono attentissimi alla zona. Voglio dare un input lavorativo e qualitativo al controllo del territorio”. Correale, d’altronde, nelle sue precedenti esperienze lavorative a Reggio Emilia, soprattutto, ha lavorato come Capo di gabinetto e come dirigente dell’ordine e sicurezza pubblica. “Sono stati tanti gli interventi coordinati sulla lotta alla criminalità organizzata. Ora la situazione è diversa - precisa - ma mai abbassare la guardia e prevenire, prevenire prevenire. Credo molto nei progetti delle amministrazioni, con cui siamo in contatto”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl