you reporter

Caarzere

“Velox? E’ la prefettura a dire no”

Tommasi risponde a Fdi: “Concorso per nuovi vigili bloccato dalla pandemia. E sulla fusione è stata Cona a ritirarsi”.

“Velox? E’ la prefettura a dire no”

05/07/2021 - 18:07

I concorsi per l’assunzione di agenti di polizia locale non si sono potuti portare a termine a causa della pandemia, l’autovelox fisso è già stato negato dalla prefettura cinque anni fa, e la fusione con Cona… “è una sparata per fare campagna elettorale”. Queste le dichiarazioni del sindaco Henri Tommasi, che replica a tutto campo alle affermazioni della sezione locale di Fratelli d’Italia, che ha posto l’accento sulla sicurezza.

“I concorsi per l’assunzione di agenti di polizia locale sarebbero dovuti partire l’anno scorso - le parole del sindaco - avevamo intenzione di farne uno sia per quanto riguarda i vigili, ma anche per l’area amministrativa e tecnica. In realtà da un anno e mezzo siamo bloccati a causa dell’emergenza sanitaria; non siamo riusciti a partire col concorso, e adesso non possiamo più farlo perché il nostro mandato è in scadenza - ha spiegato -visti i numerosi pensionamenti siamo riusciti a recuperare del personale da inserire in più settori, sia negli uffici tecnici che amministrativi, anche se ci sono ancora posti vacanti, oltre a quelli della polizia locale. In ogni caso ci stiamo muovendo per riuscire a recuperare degli agenti, e penso che a stretto giro riusciremo ad assumerne”.

“Non si illudano che il velox porti a determinare la sicurezza del territorio - prosegue quindi Tommasi - anzi questa richiesta da parte loro è abbastanza contraddittoria: se posizioniamo i velox dicono che lo facciamo solo per fare cassa, invece loro ne metterebbero uno fisso… questo invece non è fare cassa? - chiosa - avevamo fatto richiesta per l’autovelox fisso 5 anni fa, per posizionarlo sul tratto comunale della Piovese, purtroppo però la prefettura di Venezia ci ha negato la possibilità di inserirlo”.

Poi Tommasi continua, riferendosi alla convenzione con il comando di polizia locale del comune di Cona: “L’avevamo già fatta con la precedente amministrazione di Cona, anche se poi si è sciolta a causa di alcune difficoltà circa il suo mantenimento”. Tommasi continua nella sua replica punto per punto citando la questione della fusione tra i due Comuni: “Mi fa un po’ ridere che vengano fatte ‘sparate’ su fusione o non fusione - sbotta - Cona è andata alle elezioni due anni fa, e nessuno ha menzionato la fusione nel proprio programma elettorale, né il candidato sindaco Alberto Panfilio e nemmeno l’attuale sindaco Alessandro Aggio. Non è che forse Cona non voglia la fusione? Per farla serve l’accordo tra le due parti, e se solo una è convinta non si arriva a nulla. E’ inutile fare ‘sparate’ per mera campagna elettorale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl