you reporter

Lusia

"Tra ville e giardini", una prima che ha “spaccato”

Entusiasmo, pubblico e tanta energia per l'anteprima della rassegna.

lusia  rovigo  tra ville e giardini  cultura  festival

09/07/2021 - 19:11

L’anteprima di Tra Ville e Giardini 2021, edizione XXII, di mercoledì 7 luglio, è stata un vero successo di pubblico. Esauriti tutti i posti disponibili, complice il suggestivo Parco delle Rimembranze di Lusia, col suo carico di storia. La serata è stata introdotta dai saluti istituzionali del sindaco di Lusia Luca Prando, che ha voluto fortemente riportare il suo Comune nella rete organizzativa di Tvg, offrendo una location davvero pregevole al pubblico.

Poi il presidente della Provincia di Rovigo, Ivan Dall’Ara, ente promotore e sostenitore della manifestazione, che ha fatto gli auspici per l’inizio del rilancio della vita sociale post pandemia, vedendo anche i numerosi spettatori; quindi la presidente della Commissione Pari opportunità provinciale Antonella Bertoli, che da tre anni ha concesso il patrocinio a Tvg, la quale ha curato il video omaggio ad Ennio Morricone; infine il direttore artistico della rassegna Claudio Ronda di Ente Rovigo Festival che ha introdotto ed illustrato la nuova stagione di Tra ville e giardini 2021.

Le proiezioni in memoria dei maestri Ennio Morricone e Franco Battiato, cui era dedicata la serata, con la testimonianza di Luca Simoncini, violoncellista che ha accompagnato Franco Battiato per anni in tutti i tour, si sono alternate alla presentazione del cartellone eventi di Tvg 2021 e al ricordo dei due maestri che il direttore artistico Claudio Ronda ha evocato intervistando Silvia Nair, che è stata opening act del maestro Battiato.

Per la seconda parte dell’Anteprima, il ricordo nostalgico si è sfumato dentro quello ritmato dell’America dei favolosi Cinquanta. Un vero tuffo nel boogie-woogie e nelle origini del rock’n roll, tra rhythm and blues e hillbilly (country), quando la musica stava cambiando e si preparava quella “evasione globale psichica” giovanile che sarebbe poi sfociata nel fermento, nella gioia, nell’infinito entusiasmo di Chuck Berry e Bo Diddley. Sul palco una band di giovani polesani di Castelmassa, The great roll ultrasonic Orchestra, formazione nutritissima di 16 elementi, con arrangiamenti curati dal maestro Adriano Pancaldi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl