you reporter

SOTTOMARINA

Ca’ della Mora, è tutto regolare

Il Consiglio di stato dà ragione alla Living Immobiliare srl che ne sta curando la realizzazione

Ca’ della Mora, è tutto regolare

17/07/2021 - 09:56

Regolare l’intervento edilizio di demolizione e ricostruzione dello storico edificio Ca’ della Mora in via San Marco a Sottomarina. La sentenza definitiva è arrivata dal Consiglio di Stato, dopo che anche il Tar si era espresso a favore della società Living Immobiliare Srl che cura l’intervento.

Ad opporsi ai lavori edilizi erano stati due cittadini il cui immobile confina con l’edificio. Secondo la loro versione l’edificio non avrebbe potuto essere abbattuto per un presunto vincolo paesaggistico. Si era anche paventato che il permesso di costruzione sarebbe stato rilasciato in modo irregolare. “Voci – fa sapere la società in una nota – prive di qualsiasi fondamento, ma anche calunniose per la società costruttrice, per il progettista e per la stessa amministrazione comunale che ha espletato l’istruttoria e rilasciato il titolo. Da segnalare che il progetto dell’architetto Marcellina Segantin, che sta dirigendo i avori, è stato valutato dal Tar Veneto che si è espresso con ordinanza del 14 maggio respingendo l’istanza di sospensione cautelare e facendo continuare i lavori. In seguito i confinanti, con l’ausilio del perito Pregnolato, si sono rivolti al Consiglio di Stato che, con ordinanza del 16 luglio, ha respinto l’appello specificando che le censure e le contestazioni sollevate al progetto della Living Immobiare sono infondate".

"All’esito dei due gradi di giudizio, entrambi favorevoli alla società, è emerso che non ci sono errori progettuali nel calcolo e nel dimensionamento delle superfici assentite, non sussistono difformità sulla rappresentazione dello stato di fatto, non ci sono autocertificazioni incongrue, non esistono vincoli paesaggistici e che le stesse finestrature per le quali i ricorrenti avevano sollevato contestazioni sulle distanze, oltre ad apparire infondate, non sarebbero comunque motivo di invalidità del progetto e impedimento all’esecuzione dell’intervento - conclude la Living Immobiliare - con quest’ultima dettagliata pronuncia del Consiglio di Stato si mettono finalmente a tacere tutte le illazioni divulgate in questi mesi, per cui la società Living Immobiliare sente la necessità di ringraziare coloro che, già da tempo, hanno opzionato l’acquisto degli appartamenti, confermando piena fiducia verso una società che negli anni ha sempre dimostrato di agire nel settore immobiliare con estrema serietà ed attenzione, avvalendosi di tecnici qualificati e rispettando tutte le normative vigenti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl