you reporter

CA’ EMO

Torna il mercato degli ambulanti

Sara Mazzucato: “Grazie a don Lucio per la determinazione, speriamo possa andare avanti”

Torna il mercato degli ambulanti

18/07/2021 - 10:47

Sarà una data storica per Ca’ Emo quella di martedì prossimo 20 luglio: tornano le bancarelle del mercato. Due operatori ambulanti, uno di calzature, un altro di alimentari con formaggi e salumi, forse potrebbe aggiungersi un terzo, saranno sul sagrato della chiesa per tutta la mattinata. Quindi ogni martedì mattina per le settimane a venire, poi dopo la prima fase sperimentale di qualche mese si deciderà se ampliarlo o sospenderlo.

L’iniziativa è partita dal parroco don Lucio Pollini poi sostenuto da diversi volontari e operatori del paese e ognuno ha cercato di fare la propria parte. “Da tempo abbiamo avviato contatti con qualche ambulante – spiega la consigliera comunale Sara Mazzucato – ma prima non è stato possibile averli. Sono ben felice che finalmente possa partire questa iniziativa per sopperire, almeno in parte, alla chiusura di tutte le attività commerciali del paese. Una grave perdita per una frazione – prosegue Mazzucato – speriamo che il mercato settimanale possa offrire un servizio alla comunità e un momento di socializzazione nel ritrovarsi in piazza. Se l’iniziativa sarà accolta positivamente e se altri operatori ambulanti decideranno di venire a Ca’ Emo cercheremo di trovare un’altra soluzione logistica più adeguata e funzionale. Intanto mi sento di ringraziare don Lucio per la determinazione con la quale ha portato avanti questa iniziativa e per aver messo a disposizione il sagrato della chiesa”.

Soddisfazione per il traguardo raggiunto viene espressa dal parroco. “Si tratta di una fase sperimentale - dice don Lucio – In paese ci sono molte persone anziane e l’assenza di attività commerciali è senza dubbio penalizzante. Soprattutto spinge le persone a chiudersi sempre più in casa. Per questo il mercato settimanale diventa un’occasione sia per offrire un servizio commerciale, ma anche per tenere vivo e incrementare lo spirito di comunità: al mercato la gente si incontra, si rivede, si parla. Magari qualcuno può fare una sosta in chiesa per una preghiera”. Il futuro del mercato settimanale adesso è nelle mani della gente di Ca’ Emo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl