you reporter

COSTA DI ROVIGO

La giovane artista è tornata a casa

Una serata davvero speciale per Frida Bollani Magoni: la nonna vive ancora qui in paese

La giovane artista è tornata a casa

22/07/2021 - 17:06

Atmosfera di dolcezza e familiarità – o come ha detto il sindaco Giampietro Rizzatello, “un sogno” – ha avvolto la piazza di Costa per lo straordinario concerto per voce e piano di Frida Bollani Magoni, secondo appuntamento del cartellone di “Tra ville e giardini 2021”, che si è svolto martedì, mettendo a segno un altro sold-out totale. Il ricordo collettivo dei bisnonni paterni che abitavano proprio a Costa, con tanto di affettuosi aneddoti, e la presenza di nonna Maddalena, nata e cresciuta nel piccolo centro polesano, che era seduta orgogliosamente in prima fila, ha rinnovato un clima di calorosa accoglienza e festosità, per la giovane talentuosa Frida, figlia di Stefano Bollani e Petra MagoniIl sindaco Rizzatello ha consegnato all’artista una vetrofania simbolo di riconoscenza alle persone di origini costensi che con la loro attività rendono onore al paese e al territorio.

Il concerto è stato davvero un viaggio tra il sogno e la fantasia, spaziando tra tutti i generi conosciuti, che perdono consistenza e si fondono in continuità tra loro. E’ un mondo di suoni quello di Frida Bollani, che s’intrecciano nel ritmo e nelle altezze, con l’unico confine della sua creatività. Improvvisazioni, voli e atterraggi, alternanza di strumentale e vocale. Anche la sua voce angelica, cambia spesso di tonalità, gioca con l’estensione e si lancia in sperimentazioni di tecnologia vocale, con l’uso della loop station ed un “v corder”. Interessante e ipnotico il brano inedito, presentato in anteprima, con musica di Frida e testo dell’amica Benedetta Marianelli: “I’ll miss You” (Mi mancherai).

Incursione più rock con l’arrivo di Albert Eno sul palco e la sua chitarra elettrica. Ospite a sorpresa del concerto - invitato direttamente da Frida - Albert è di Lendinara ed è la voce dei Kismet. I due musicisti riescono a duettare con grande feeling su “Come as You are” dei Nirvana. Poi Eno, alla sua prima esibizione live dopo i blocchi pandemici, canta in modo convinto e ricco di sfumature l’originale “Dark’n stormy” che dà il titolo al suo primo album da solista, uscito a maggio 2021. Ed ora pausa dai concerti e si comincia col grande teatro: venerdì 23 luglio, alle 21.30 in piazza Matteotti ad Occhiobello, “Tra ville e giardini” presenta l’operetta “Sul bel Danubio blu” della Compagnia di Corrado Abbati: un’occasione unica per godere di un genere di spettacolo che soltanto i grandi teatri nazionali possono permettersi di allestire.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl