you reporter

SOLIDARIETA’

Alla Romanina per i bambini c'era Red Canzian

Alla serata solidale, presenti molti sindaci polesani e il Club Ferrari, con le “rosse”. C'era la leggenda dei Pooh

113789

Red Canzian

24/07/2021 - 19:43

Una serata dove la solidarietà l’ha fatta da padrone. Alla Romanina Eventi è andata in scena un’iniziativa che ha visto 130 partecipanti per una cena ideata per raccogliere fondi per la Fondazione Città della Speranza.

La serata si è aperta con un aperitivo di benvenuto, passando poi alla cena e, al termine, l’evento è stato rallegrato dall’animazione curata dall’agenzia Bicaco.

E’ stato uno spettacolo continuo di artisti, di musica, di esibizioni, che ha reso il tutto davvero indimenticabile. E tra gli invitati, provenienti anche da fuori regione, era presente anche Red Canzian, bassista, cantante e chitarrista della leggendaria band dei Pooh.

Un evento fortemente voluto, e ideato, dal titolare Fabrizio Rigon che della Romanina ha fatto un fiore all’occhiello dell’Agroservizi srl, l’azienda di famiglia che opera nel mondo del commercio di macchine agricole.

Tornando alla serata solidale, era presente anche il Club Ferrari che ha esposto alcuni esemplari dei bolidi di Maranello, come contorno gradito all’evento.

A raccontare l’intera manifestazione, che ha visto anche diversi sindaci del territorio tra gli invitati, c’era la “voce” di Delta Radio, con Paolo De Grandis.

Lo stesso Fabrizio Rigon racconta: “L’idea di questa serata è nata grazie allo stretto legame che Agroservizi ha con la Fondazione Città della Speranza. Siamo stati onorati di avere come ospite Red Canzian, presente anche lui per la raccolta fondi solidale. Tutto è andato per il meglio e voglio ringraziare ogni singola persona che ha fatto la sua parte nell’organizzazione di questo evento”.

La Fondazione Città della Speranza è nata il 16 dicembre 1994 in ricordo di Massimo, un bambino scomparso a causa della leucemia. L’obiettivo primario della Fondazione è stata, da subito, quello di raccogliere fondi per costruire un nuovo e moderno reparto di oncoematologia pediatrica, perché quello esistente all’epoca era del tutto insufficiente e inadatto a ospitare in modo dignitoso i bambini ammalati e le loro famiglie.

Dopo aver realizzato la clinica di oncoematologia pediatrica di Padova, la Fondazione ha continuato il suo impegno e nel 1998 ha costruito il nuovo day hospital e i laboratori di ricerca, e nel 2003 il nuovo pronto soccorso Pediatrico di Padova. Nel 2004 venne inaugurato il day hospital pediatrico e nel 2010 il nuovo pronto soccorso pediatrico di Vicenza. L’8 giugno del 2012 infine viene inaugurata a Padova l’ultima grande opera: l’Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza, che è il più grande centro di ricerca sulle malattie infantili d’Europa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl