you reporter

SICUREZZA

Il tesoro dei ladroni torna a casa

Vespe, materiali di lavoro e persino un escavatore. “Regalo enorme, credevo d’aver perso tutto”

Il tesoro dei ladroni torna a casa

05/09/2021 - 17:51

Il tesoro dei predoni restituito ai legittimi proprietari. Grazie ad un minuzioso lavoro d’indagine: del resto, proteggere e servire è il compito di ogni brava squadra delle forze dell’ordine. E questa volta tutto il merito va ai carabinieri delle stazioni di Badia Polesine e della compagnia di Rovigo. Dopo una minuziosa indagine, i carabinieri hanno rinvenuto in un capannone di Barchetta, località di Badia Polesine, tutta la refurtiva che un gruppo di “ladroni” aveva nel tempo accumulato.

I carabinieri hanno illustrato l’importante operazione di contrasto all’attività predatoria da loro svolta e nominata “Tesoro dei ladroni”, e guidato passo passo ciascun proprietario a riottenere i beni di cui era stato furtivamente privato. Nel frattempo, continua l’indagine e il titolare del capannone di Barchetta, residente nel veronese, è stato denunciato per ricettazione. Un’operazione degna di nota quella svolta dai carabinieri che hanno rintracciato il covo di queste “gazze ladre” ammaliate da materiali di diverso genere: Vespe, escavatori, materiale da lavoro edile, ferro, attrezzi e altro ancora.

Sembra l’episodio di una serie tv di genere poliziesco, ma è pura realtà. Anche i social, in qualche caso, hanno svolto un ruolo fondamentale. Così, infatti, Enrico Dal Ben, a cui era stata rubata la Vespa nei pressi di Masi, nel settembre 2020, è riuscito a mettersi in contatto con i carabinieri. “Mi ritengo davvero fortunato ad averla ritrovata dopo un anno e mezzo dal furto - afferma - avevo già perso le speranze”.

Anche a Claudio, residente nella Bassa Veronese, hanno fatto sparire la Vespa modello 125 Primavera che lui teneva all’ingresso della sua ditta. “E’ successo nell’aprile 2019, i ladri hanno sfondato le porte del capannone, immagino sapessero cosa e dove cercare”. L’incredulità al momento della telefonata dei carabinieri: “Ero scettico, l’avevano trovata ancora tutta intatta a due anni dal furto, un vero miracolo. Mancavano solo targa e libretto, quindi dovrò procedere con la nuova immatricolazione del mezzo a mie spese, ma sono davvero contento che sia in ottimo stato e di nuovo con me”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl