you reporter

L'ANNIVERSARIO

20 anni dall'11 settembre: Tutti allibiti davanti alla tv

Il racconto di Gaffeo, Cortelazzo, Corazzari, Crivellari

20 anni dall'11 settembre: Tutti allibiti davanti alla tv

08/09/2021 - 23:46

Era l’11 settembre del 2001, una data che ha segnato per sempre la vulnerabilità degli Stati Uniti e del mondo intero di fronte al terrorismo fondamentalista. Sembra impossibile ma ognuno di noi ricorda con la massima precisione cosa stesse facendo, sebbene nella maggior parte dei casi si trattava di attività quotidiane.

I ricordi legati a fatti emozionanti e di svolte storiche, come il giorno dell'attacco alle Torri Gemelle a New York sembrano lucidissimi, come se tutto fosse appena accaduto. La domanda che in questi giorni ricorre un po’ dappertutto: ricordi dov’eri e cosa stavi facendo l'11 settembre 2001, quando ci fu l'attentato alle Torri Gemelle? Lo abbiamo chiesto ad alcuni politici e amministratori del nostro polesine. E ne esce uno spaccato di vita quotidiana, datato però settembre 2001.

“Ero in Regione a Venezia - spiega il commissario provinciale di Forza Italia Piergiorgio Cortelazzo che nel 2001 sedeva sui banchi del consiglio regionale - Appena ricevuta la notizia, aldilà della gravità dell’atto terroristico, ci siamo immediatamente preoccupati per i nostri colleghi della prima commissione che in quei giorni si trovavano negli Stati Uniti. Non siamo riusciti subito a metterci in contatto con loro, e l’apprensione era davvero tanta. Dopo essere riusciti a metterci in contatto con loro e avere avuto notizie rassicuranti sulla loro salute, immediatamente abbiamo ragionato tutti assieme sulla gravità della tragedia e siamo rimasti insieme fino a tarda notte per seguire gli aggiornamenti”.

Non era nella sua Rovigo nemmeno il sindaco Edoardo Gaffeo che da qualche tempo aveva ottenuto la sua prima cattedra all’Università di Udine. “Ero in ufficio al telefono con mia moglie che stava allattando nostro figlio Tommaso, nato da pochi giorni - racconta - Lei stava guardando la televisione e continuava a dirmi che non capiva bene cosa fosse successo ma che dall’edizione straordinaria si capiva che si trattava di qualcosa di grave. Accesi immediatamente la Tv e ricordo la totale incredulità. In quel momento non riuscivo a rendermi conto della estrema gravità della cosa, tanto che nei primi istanti sembrava addirittura si trattasse di un errore umano. Era impossibile razionalizzare subito una disgrazia del genere anche se lo sgomento era davvero tantissimo”.

“Impossibile dimenticare quei momenti - ci racconta Diego Crivellari, presidente del Cur - mi trovavo a Bologna, in zona universitaria, per l’ultima selezione di un master in editoria. Felice per averlo superato, mi incamminai verso la mia vecchia Fiat Punto e, tanta era la gioia, che non mi resi conto e non mi chiesi il perché di tutta quella gente nei bar davanti alla televisione, nonostante fossi anche entrato in uno di questi per prendere un caffè. Solo dopo la telefonata di un amico che mi avvertiva della cosa, tolsi dalla radio la musicassetta di musica rock che stavo ascoltando e mi sintonizzai sul giornale radio. Passai così dalla leggerezza della musica post selezione, alla tragedia immensa che avrebbe poi cambiato le sorti del mondo e che da subito avrebbe pesato sulle nostre vite”.

Ancora lontano da incarichi politico amministrativi, anche l’assessore regionale Cristiano Corazzari, ha condiviso il suo ricordo di quel fatidico giorno. “Ero andato sul Po a pasturare per preparare la postazione di pesca, assieme al mio inseparabile cane. Quando sono risalito sull’argine, in direzione della mia Ape Piaggio con la quale mi spostavo, mi sono fermato con alcuni vecchi pescatori del paese (Stienta n.d.r.) che stavano parlando di questi aerei che si erano appena schiantati sulle Torri Gemelle. Non capii subito la gravità della cosa ma corsi a casa per cercare di capire meglio. Solo quando accesi la televisione mi resi conto di quello che era successo. Credo che nessuno di noi potrà mai dimenticare quelle terribili immagini”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl