you reporter

Cavarzere

“Le grazie vendicate” apre domenica il "Cavarzere opera festival"

La rassegna ideata da Andrea Castello proseguirà poi il 17 ottobre con il concerto “Vissi d’arte”

“Le grazie vendicate” apre domenica il "Cavarzere opera festival"

25/09/2021 - 00:50

E’ tutto pronto per la prima del “Cavarzere Opera Festival”, manifestazione ideata da Andrea Castello, già direttore artistico del festival Vicenza in Lirica al Teatro Olimpico e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin. Domani, domenica 26 settembre, alle 17, sullo splendido palco del teatro “Tullio Serafin” andrà in scena “Le Grazie vendicate” di Antonio Caldara, con Maddalena De Biasi (Talia), Barbara Massaro (Aglaia), Claudia Urru (Eufrosine) e l’ensemble Arbor Musica, concertato da Carlo Steno Rossi al cembalo con costumi di Daniela Boscato, la regia di Rosangela Giurgola, tucco e parrucco Fiore salute&bellezza.

E’ il primo e atteso appuntamento del festival lirico che proseguirà, poi, il 17 ottobre sempre alle 17, con il concerto “Vissi d’arte”, tenuto dai soprani Silvia Caliò e Chiara Fiorani (premiate durante il Capri Opera Festival 2020 da Andrea Castello) che vedrà in programma alcune tra le arie d’opera più conosciute ed amate del grande repertorio. Il 24 ottobre, sempre al teatro “Tullio Serafin”, l’esecuzione dello “Stabat Mater” di Alessandro Scarlatti con l’ensemble Arbor Musica concertato da Carlo Steno Rossi, il soprano Costanza Cutaia il contralto Antonia Salzano e la partecipazione degli allievi del Liceo “Guarino Veronese” di San Bonifacio protagonisti con letture e proiezioni di particolare emozione. Completeranno la programmazione i celeberrimi concerti vivaldiani delle “Quattro stagioni” - la data è ancora da definire - eseguiti dall’Orchestra sinfonica del Conservatorio di Milano, in una serata dedicata a Tullio Serfain che, proprio dal Conservatorio Milanese, iniziò ufficialmente i suoi studi che lo avrebbero poi portato ad una indimenticabile carriera internazionale. In via di definizione un altro evento nella Corte Silimbani resa disponibile grazie all’attenta e sensibile disponibilità di Romano Silimbani e consorte. Il festival si estenderà anche a Rottanova, paese natale di Serafin, attraverso percorsi culturali e visite guidate ben costruite, che portino il “paesello” così caro e sempre ricordato dal maestro, ad essere finalmente riscoperto.

Il “Cavarzere Opera Festival” è ideato da Concetto Armonico e Archivio storico Tullio Serafin, con il sostegno del Ministero della Cultura, il sostegno e patrocinio del Comune di Cavarzere e di altri sponsor privati che sono linfa vitale per la cultura, per i giovani artisti e per la città. Costo dei biglietti 15 euro (intero), 12 euro (over 65 – under 30), 5 euro (under 25), 30 euro (abbonamento 3 spettacoli). Prenotazioni presso all’Università Popolare di Cavarzere (Valeria Rubini 348/9043540) o inviando un’email a biglietteria@vicenzainlirica.it.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl