you reporter

TAGLIO DI PO

Un piano contro le bombe d’acqua

Sono partiti i lavori nelle vie Bernini e Vallesella, per facilitare il deflusso: non sono gli unici

Un piano contro le bombe d’acqua

07/10/2021 - 19:05

Anna Volpe

TAGLIO DI PO - “In questi giorni sono iniziati i lavori in Via Bernini e in Via Vallesella, che consentiranno di apportare un ulteriore miglioramento alla rete scolante urbana del capoluogo” : lo annuncia l’assessore ai lavori pubblici Davide Marangoni, che prosegue spiegando che “questo intervento, previsto già nel nostro Piano delle Acque comunale, garantirà un deflusso dell’acqua piovana più facile soprattutto in caso di bombe d’acqua come quelle che registriamo, ormai troppo spesso, anche in estate”.

L’amministrazione del Comune di Taglio di Po nell’estate del 2019 ha approvato un importante strumento di pianificazione come il Piano delle Acque, che contiene una serie di interventi finalizzati a rendere il centro urbano maggiormente resiliente agli importanti eventi meteorici.

Il Piano, oltre ad aver fatto proprio la vasca di laminazione e le nuove fognature di Piazza IV Novembre, ha consentito gli interventi di risezionamento e di pulizia degli scoli urbani come il fossato che circonda il Campo Sportivo e lo Scolo Milani, ha anche previsto gli interventi che si stanno realizzando in questi giorni, ovvero la modifica dei bacini idraulici urbani.

In sostanza l’intervento prevede di raggiungere un riequilibrio delle portate di acqua all’interno del centro urbano del capoluogo, sgravando quella parte di rete fognaria che, causa eventi meteorici, andava in crisi con maggiore facilità causando allagamenti in diverse zone del paese.

“È da diverso tempo che come amministrazione - sono sempre parole di Marangoni - ci stiamo impegnando a rendere il nostro territorio maggiormente sicuro sotto l’aspetto idraulico e penso che i risultati si vedano, però la crisi climatica ci sta obbligando a diventare maggiormente resilienti e ad adattarci alle nuove condizioni climatiche”.

L’assessore conclude dicendo: “Questi ultimi interventi dovrebbero migliorare ulteriormente la capacità di adattamento del nostro centro urbano alle possibili bombe d’acqua stagionali”.

Il progetto, approvato e previsto da Ato Polesine, è stato appaltato da Acquevenete e non comporta alcuna spesa da parte del Comune di Taglio di Po.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl